valledoria

Punteruolo: mille palme sono a rischio estinzione

VALLEDORIA. Una lotta contro il tempo, ma soprattutto contro un insetto difficile o forse impossibile da sconfiggere, quella in atto in tutto il territorio comunale (come d'altronde nel resto dell'is...

VALLEDORIA. Una lotta contro il tempo, ma soprattutto contro un insetto difficile o forse impossibile da sconfiggere, quella in atto in tutto il territorio comunale (come d'altronde nel resto dell'isola) da parte dell'amministrazione di Valledoria per sconfiggere il punteruolo rosso. L'insetto che sta uccidendo e minacciando il patrimonio arbusto del territorio costituito dalla palme ornamentali(Phoenix canariensis), è quasi impossibile da sconfiggere una volta che ha infestato la pianta. Così, il patrimonio di palme ornamentali del comune doriano abbastanza rilevante, essendo costituito da circa 700 esemplari messi a dimora nelle aree comunali, e di altre 300 esemplari presenti in cortili e giardini di proprietà privata è a rischio di estinzione se non di dovessero trovare contromisure adeguate. A Valledoria i primi casi riconosciuti di infestazione della palme da parte del punteruolo rosso (nome scientifico: Rhynchophorusƒerrugineus) risalgono al lontano 2013, e da subito si era provveduto a monitorare la situazione e a procedere con le attività di disinfestazione, abbattimento e smaltimento. In un primo momento si era provveduto alla cippatura delle piante abbattute con la collaborazione dell'ente foreste, che dopo vari tentativi aveva dovuto declinare l'impegno visti i costi elevati che l'operazione richiedeva per l'alto numero di esemplari da trattare in tutta la Sardegna. Successivamente il Comune aveva provveduto a individuare un'area per il sotterramento dei ceppi, secondo quanto stabilito dalla normativa regionale, tenendo conto del fatto però che la lotta contro il coleottero trovava maggiore efficacia nella prevenzione che nella lotta al suo debellamento.

"Da subito ci siamo attivati con gli Enti regionali preposti per la lotta chimica, - dichiara l'assessore all'Ambiente Lucio Sanna - Dove necessario stiamo provvedendo alla sostituzione delle palme ormai compromesse con altre essenze non sensibili alla malattia».

Giulio Favini

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller