Fondi ai Comuni per rilanciare cultura e tradizioni del Villanova

I cinque centri coinvolti hanno puntato sulla valorizzazione dell’agroalimentare e dell’archeologia Si va dalle arrampicate di Monteleone ai premi di canto sardo di Padria alle gare di graffiti a Romana

VILLANOVA MONTELEONE. L’Unione del Villanova, che comprende Villanova Monteleone, Mara, Padria, Romana e Monteleone Roccadoria ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di 70 mila euro per la valorizzazione del territorio. L’Unione ha già accantonato 12 mila euro per la protezione civile integrata, che consentirà di agire in caso di lotta agli incendi e per interventi in altri casi di emergenza. Il territorio del Villanova si caratterizza per una spiccata vocazione culturale e turistica. Grazie al costante lavoro svolto dalle amministrazioni locali e dalla fitta rete del mondo associazionistico, ancora oggi è possibile apprezzare, non solo per le popolazioni locali, ma anche per le migliaia di visitatori, il ricco patrimonio di tradizioni culturali, in una ambiente ancora integro e particolarmente ben curato, accuratamente conservato e proposto alle nuove generazioni. Pertanto, tutte le iniziative proposte, assumono una valenza strategica per lo sviluppo sociale ed economico del territorio, poichè pongono in risalto delle peculiarità piuttosto importanti e riconosciute in un ambito geografico ben più vasto dei confini dell’Unione del Villanova. L’obiettivo finale dell’Unione, pertanto, è quello di promuovere la promozione della cultura del territorio, il turismo attivo, la promozione delle attività economiche e delle produzioni tipiche locali e delle risorse ambientali e l’implementazione del piano di protezione civile intercomunale. Ogni singolo Comune ha dunque deciso di perseguire diverse finalità, mirate alla valorizzazione del territorio o delle specifiche peculiarità. Villanova punta su tre obiettivi. Il primo è l'Ecofiera dei formaggi: la manifestazione si svolge nel centro abitato del paese, in un area pubblica attrezzata e contempla vetrine espositive di prodotti agroalimentari, preparazione e degustazione di piatti tipici legati alle tradizioni del territorio; il secondo obiettivo è il Festival del documentario: inserito nel circuito Sardinia Film Festival, verrà assegnato il Premio Villanova al miglior lavoro cinematografico in concorso, con tre serate di proiezioni a Sa domo Manna, a Su Palatu e all’aperto; l’ultimo obiettivo è “Dal mare alla montagna”, una corsa podistica in salita, che parte dalla spiaggia di Poglina e arriva al centro abitato.

Il Comune di Padria punta su due obiettivi: il primo è il premio letterario Guluris Vetus, dedicato alla memoria di uno dei più grandi interpreti del canto sardo a chitarra Gavino De Lunas, altro obiettivo è Monumenti aperti: partendo dal Comune di Padria e dal suo museo civico archeologico si potranno visitare il complesso megalitico di Palattu, diverse chiese romaniche, e altri siti archeologici presenti nel territorio. Il Comune di Romana punta su MurArte: un originale incontro tra il passsato e le nuove generazioni, attraverso il graffito autorizzato dove i giovani, guidati da mani esperte, apprendono la conoscenza delle tradizioni culturali del passato. Spazio anche al Festival del Teatro di Strada, con Artinstrada, per divulgare le tradizioni e la cultura popolare con giovani artisti.

Monteleone Roccadoria punta su “L’Acqua e la Roccia”, evento di caratura europea attorno al lago Temo, strutturato in diverse discipline sportive. Spazio anche al Cantico delle Falesie: nelle vecchie cave dismesse, verranno organizzati spettacoli di ogni genere. Mara propone “L’Antica Fiera”, una fiera dei prodotti

locali provenienti da tutto il territorio del Villanova, e La Festa dell’Emigrato: prevista nella colonia campestre di Bonu Ighinu, sarà un occasione di incontri e festa con chi ha dovuto abbandonare la propria terra, nella quale non mancherà la degustazione dei prodotti del territorio.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare