Ossi si prepara per i riti pasquali

L’arciconfraternita di Santa Croce sta allestendo gli antichi appuntamenti della Settimana Santa

OSSI. Il tempo di quaresima volge al termine e si avvicina a grandi passi la Settimana Santa con i suoi riti suggestivi. Depositaria della tradizione, che affonda nei secoli, è l’Arciconfraternita di Santa Croce, che in queste settimane ha messo a punto tutti i preparativi per raggiungere l’appuntamento con il consueto impegno. Frequenti gli incontri in sede e frenetica l’attività, che è stata dedicata in particolare alla realizzazione delle crocette che domenica prossima, in occasione del rito della Festa delle Palme, verranno consegnate ai fedeli dopo la loro benedizione per tenerle in mano durante la processione e portarle poi a casa come usanza beneaugurante per tutto l’anno. Intanto è stato diramato il calendario col programma delle manifestazioni. Domenica 20 marzo, Festa delle Palme, alle ore 8 messa all’Oratorio di S. Croce; alle 10,30 benedizione delle palme nella Piazza S. Croce; quindi processione verso il centro storico sino alla chiesa parrocchiale dove il parroco don Barore Saba celebrerà la Santa Messa, accompagnata dal Coro parrocchiale e da “Su cuncordu” di San Bartolomeo. Le manifestazioni proseguiranno mercoledì 23 con la via Crucis pubblica: alle ore 18,30 partenza dall’Oratorio di Santa Croce, prima stazione in via Litterai (Punta ’e tzia Udroni), quindicesima stazione a Santa Croce. Giovedì Santo (24 marzo) Messa Crismale in Cattedrale a Sassari; nel pomeriggio alle ore 18 nella chiesa di San Bartolomeo “Missa in Coena Domini”; alle 21 veglia eucaristica. Il 25 marzo sarà Venerdì Santo, la giornata più intensa e suggestiva: alle 10,30 processione dell’Addolorata partendo dall’Oratorio di S.Croce con arrivo alla chiesa parrocchiale di San Bartolomeo alle 12 per il rito dell’innalzamento della Croce e di “S’Incravamentu”; ore 15 via Crucis in parrocchia; ore 18 processione dell’Arciconfraternita che da S. Croce si recherà a San Bartolomeo; ore 18,30 la Celebrazione della Passione con il rito de “S’Iscravamentu”, commentato nei suoi vari momenti da padre Giovanni Atzori e dai canti sacri del Coro Boghes Noas; al termine i confratelli accompagneranno la lettiga col Cristo e la Croce al Sepolcro nella chiesa di Santa Croce. Sabato Santo 26 marzo: dalle 8 alle 18 visite al Cristo Sepolto ; alle 22 veglia pasquale nella chiesa parrocchiale. Domenica 27 è Pasqua di Risurrezione: messe in parrocchia alle 8 e alle 10; alle 10,45 prende

l’avvio il rito de “S’Incontru” col Cristo risorto e la Madonna che si incontreranno alle 11,15 in Piazza del Popolo; quindi tutti in chiesa per la Messa pasquale. La festa proseguirà poi in famiglia con piatti tradizionali, arrosti, dolci fatti in casa e col buon vino delle campagne di Ossi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller