Sa Die de sa Sardigna a Santu Antine

Uno dei luoghi simbolo dell’isola ospita due giorni di manifestazioni e dibattiti

TORRALBA. Due giornate di manifestazioni in uno dei luoghi simbolo della storia dell’Isola, con un intenso programma che coinvolgerà grandi e piccoli al Centro servizi Nuraghe Santu Antine di Torralba. Le commemorazioni di Sa Die de sa Sardigna, organizzate dalla Cooperativa Sa Pintadera in collaborazione con l’Istituto Camillo Bellieni di Sassari, prenderanno il via giovedì 28 aprile alle 10 con un convegno sui moti antifeudali e sulla vita quotidiana vissuta a Torralba negli anni di Angioy. Relatori dell’incontro, moderato dalla presidente dell’Is.Be, Maria Doloretta Lai, saranno Daniela Masia, esperta di lingua e cultura sarda, che esporrà una relazione dal titolo “Sa Die… su sentidu e su valore in sa Sardigna de oe” e l’archivista Stefano

Alberto Tedde, con “Sa vida fetiana in Turalva intre de su ‘700 e s’800: cartolarios, pabiros e àteras testimonias iscritas”. Le manifestazioni proseguiranno sabato 30 aprile con un appuntamento dedicato ai bambini. Alle 10 sarà proiettato un dvd didattico dal titolo “Juanne Maria Angioy”.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller