L’Oscar dei vini parla ozierese

Giovanni Cubadda tra i premiati della rassegna enogastronomica

OZIERI. Più di 140 vini in concorso – le eccellenze della produzione del centro-nord della Sardegna – erano presenti lo scorso week end alla XVII edizione della rassegna enogastronomica Città di Ozieri ideata e curata dallo chef Mario Amati dell’Associazione cuochi nord Sardegna. Nella categoria vini bianchi si è avuto il primo posto per Gavino Delogu di Usini, che ha conquistato anche l’Oscar dei vini (premio per i vincitori delle precedenti edizioni), secondo Salvatore Ogana di Sennori e terzo Salvatore Carta di Oschiri; menzioni per i fratelli Tirotto di Castelsardo e Valerio Cherchi di Benetutti. Per i rosati, podio ozierese con il primo posto per Giovanni Cubadda, che conquista anche l’Oscar dei vini, e il secondo e terzo posto per Pinuccio Saba e Uccio Spanu; una menzione d’onore è andata a Francesco Canu di Pattada.

Per i rossi, primo posto per Maria Monte Mitra di Macomer, seguita dal compaesano Domenico Meloni (che ha guadagnato anche una menzione speciale per il cannonau) al secondo posto e da Franco Sini di Castelsardo al terzo: oltre a Meloni, le menzioni speciali in questa categoria sono andate ad Antonio Canu di Pattada e ai fratelli Tirotto di Castelsardo, mentre l’Oscar dei vini è stato assegnato a Daniele Manca di Benetutti. Per le uve alloctone, vittoria per la compagnia TaCheBa, con al secondo posto l’azienda Puggioni-Bellu di Ozieri e al terzo Giovanni Maria Frau di Cossoine. Nella categoria dei passiti la vittoria è andata a Salvatore Ogana di Sennori, seguito da Proto

Casu - anche Oscar dei vini - al secondo posto e Nico Loriga di Sennori al terzo. Una menzione speciale hanno conquistato i produttori di Sennori-Ozieri Gian Piera Mannu e Giuseppe Ara per il loro favoloso moscato. A breve si terrà la grande festa finale con la consegna dei premi. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community