A Nughedu una sola lista mette tutti d’accordo

Il candidato sindaco Michele Carboni al voto senza avversari: «Uniamo le forze» Scendono in campo i giovani, il nemico da combattere è lo spopolamento

Una sola lista, ma tutte le varie anime del paese, in campo a Nughedu per le vicine elezioni amministrative. E’ la compagine Lista civica Per Nughedu, capeggiata dal vicesindaco uscente Michele Carboni e composta da alcuni riconfermati e altrettante novità. La proporzione è paritaria: cinque conferme, ovvero gli assessore uscenti Gianni Fresu, Hansel Fresu e lo stesso Carboni, più i consiglieri Angelo Murgia e Bellina Rosa Tedde, e cinque facce nuove, tutti giovani, ovvero Delia Fringuello, Francesca Elisabetta Lene, Mariagiovanna Meloni, Andrea Scottu e Stefania Sulas.

Volti giovani, poco più che ventenni, studenti o laureandi che provengono dalle file della cosiddetta opposizione (ma mai candidatisi) e che hanno deciso di impegnarsi in prima persona con i componenti della amministrazione uscente per dare al paese un forte segnale di unità e di comune intenzione di portare avanti politiche per contrastare il nemico numero uno di Nughedu: la tendenza allo spopolamento. Quella stessa tendenza che avrebbe potuto portare questi stessi ragazzi a emigrare, ma che li ha invece convinti a restare in paese per impegnarsi nella sua amministrazione. La lista capeggiata da Michele Carboni, imprenditore trentacinquenne, è giovane e fresca – il più “anziano”, Murgia, è classe ’71 – e colpisce anche perché è composta in numero paritario da donne e uomini. Ed è il frutto, come detto, di un patto per il paese, dopo anni di contrapposizioni manichee. Si ricorderanno le ultime due tornate elettorali, vinte dalle liste guidata da Dario Fenu per due-tre voti al massimo: divisioni drastiche ora sembrano solo lontani ricordi grazie al lavoro di aggregazione che è nato all’interno delle realtà associative del paese, dove pressoché tutti i candidati sono attivi.

«La decisione di unire le forze – spiega Michele Carboni – richiama proprio lo spirito associazionistico che a Nughedu consente di creare, come si sa, iniziative ed eventi importanti, e che abbiamo tutti insieme deciso di trasferire nell’impegno politico. Siamo partiti dal presupposto che è ora di dire basta alle decisioni calate dall’alto e di iniziare a svolgere un ruolo il più possibile da protagonisti,

anche “in rete” attraverso l’Unione dei Comuni e con un occhio rivolto ai nuovi assetti che emergeranno dalla riforma degli enti locali. Il nostro obiettivo primario – dice il candidato sindaco – è contrastare lo spopolamento, e siamo convinti che il primo mezzo per farlo sia il lavoro».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community