Scuola contro bullismo e omofobia

Al liceo Spano due giornate di sensibilizzazione con il Mos e l’Agedo

SASSARI. La scuola contro bullismo e omofobia. Gli studenti del liceo scientifico “Spano” nei giorni scorsi, nell’Auditorium di via Monte Grappa, hanno partecipato ad una iniziativa di sensibilizzazione contro l’omofobia e il bullismo omofobico, in collaborazione con il “Gruppo Scuola” del Mos (Movimento omosessuale sardo) e dell'Agedo (Associazione genitori, parenti e amici di omosessuali). Proprio la scuola è a volte l’ambiente dove si verificano forme di discriminazione, violenze, e azioni o comportamenti contro gli omosessuali.

Le date scelte per coinvolgere le trenta classi dell’istituto non erano casuali. Come ha spiegato la dirigente del liceo, Maria Paola Curreli, l'Unione Europea, con una risoluzione del Parlamento Europeo del 26 aprile 2007, ha scelto il 17 maggio come giornata contro l’omofobia perchè in quel giorno del 1990 l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha sancito che l'omosessualità non è una malattia mentale. Durante l'incontro ci sono state proiezioni di documentari e un dibattito condotto da Massimo Mele, vice presidente del Mos che, con le colleghe del “Gruppo Scuola”, ha risposto alle domande dei giovani.Un altro appuntamento

di sensibilizzazione si è svolto nell'aula magna del Liceo, rivolto a genitori e docenti che, dopo la visione del film-documentario "2 volte genitori" di Claudio Cipelletti prodotto da Agedo, si sono confrontati sugli effetti in famiglia derivanti dalla scoperta dell’omosessualità di un figlio.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community