Sabato i gruppi folk isolani a Ittireddu

In programma la nona edizione della rassegna. Dopo la sfilata tutti in piazza a tifare Italia

ITTIREDDU. Torna sabato 2 luglio per la sua IX edizione la rassegna di folk regionale “Dae su Logudoro a su Campidanu” organizzata dal gruppo Santu Jagu con il patrocinio del Comune, della Regione, della Provincia e della Pro Loco.

Scenario della festa, divenuta ormai una tradizione che richiama ogni anno tantissimi appassionati, sarà il piazzale antistante le ex scuole, dove dalle 18 si riuniranno i gruppi folk che si presenteranno al pubblico percorrendo le vie del paese nell’allegra e colorata sfilata dei Cantos e Ballos in carrela. I figuranti in costume tradizionale partiranno da via Europa e attraverseranno via San Giovanni, via Cavour, ancora via Europa, via Goceano, piazza san Giovanni XXIII, via Manzoni, piazza Santa Croce, via Spanu, via Usai, via Colombo, piazza Vittorio Emanuele, via Cantù, via Aldo Moro e poi convergeranno verso il centro sociale.

Dopo il corteo ci sarà una pausa per la cena e poi, grazie a un cambio di programma dell’ultimo minuto (motivato dalle tante richieste) l’accensione di un maxi schermo per seguire tutti insieme la partita tra Italia e Germania dei quarti di finale del campionato europeo di calcio: un evento inaspettato sino a lunedì scorso e che ha reso necessario un ulteriore impegno organizzativo, assunto ben volentieri dai curatori della serata.

La serata folk inizierà subito dopo la partita, e avrà come protagonisti, oltre al gruppo Santu Jagu, gli amici

dei gruppi Santa Rosa di Palmas Arborea, Sant’Ignazio da Laconi di Laconi, Limbainzini di Porto Torres, San Salvatore di Pattada, Folk Bortigiadas, Coro Lachesos di Mores, Beata Vergine del Rimedio di Ozieri e il Mini folk e il Coro di Ittireddu. Presenta la serata Guido Satta. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller