Documenti falsi per favorire l’imbarco sui traghetti

SASSARI. Più controlli agli imbarchi nei porti, a cominciare da quello di Porto Torres, dove si susseguono i tentativi di imbarchi da parte di extracomunitari che sono stati trovati in possesso di...

SASSARI. Più controlli agli imbarchi nei porti, a cominciare da quello di Porto Torres, dove si susseguono i tentativi di imbarchi da parte di extracomunitari che sono stati trovati in possesso di documenti falsi.

Carabinieri e polizia, già da qualche settimane hanno intensificato le verifiche e praticamente ogni giorno vengono bloccati immigrati che provano a salire a bordo dei traghetti che lasciano la Sardegna con l’obiettivo di raggiungere il continente da dove poi è più facile muoversi verso altre destinazioni.

L’ipotesi degli investigatori è che esista un “mercato” abbastanza artigianale per la produzione di documenti falsi (in particolare carte d’identità).

Si tratta, in pratica, di fotocopie a colori contraffatte in maniera non proprio perfetta, tanto che quasi sempre il trucco viene scoperto.

Dietro questa

attività, però, potrebbe esserci una organizzazione che si è formata sul territorio che provvede alla fornitura dei documenti richiesti dietro il pagamento di somme di denaro. In questa direzione si stanno sviluppando le indagini degli investigatori, anche con una serie di controlli mirati.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller