parrocchie

Don Antonio saluta Osilo e va a Tottubella

Tra commozione e sorrisi la cerimonia di commiato. Il sacerdote era arrivato nel 2006

OSILO. La comunità osilese si è stretta intorno a don Antonio Cuccureddu, il parroco che lascia Osilo con destinazione Tottubella. Una presenza straordinaria, che ha commosso lo stesso sacerdote. «Sono sorpreso per la vostra grande partecipazione», ha detto don Antonio nel suo ringraziamento finale. Ma sono stati molti i momenti di commozione, in una cerimonia che ha visto la partecipazione del sindaco Giovanni Ligios, il comandante della stazione dei carabinieri, maresciallo Roberto Baiardo; la protezione civile, le associazioni, religiose e non, le corali “Tramas de oghe-Cantori di Bonaria” e “Sa cantoria de su Tuffudesu”, che hanno accompagnato la messa, gli splendidi abiti tradizionali osilesi, i tantissimi bambini.

La cerimonia è iniziata con la benedizione del nuovo stendardo della “Cunfraria de Santa Rughe. Poi, i saluti. «Abbiamo imparato in questi dieci anni a conoscerlo passo dopo passo – ha detto Sebastiana Sonnu a nome di tutti i parrocchiani – e ad apprezzarlo per le sue caratteristiche. Come pastore lo abbiamo amato nella sua mitezza e disponibilità a donare sostegno e conforto ad ognuno, col particolare carisma di farsi sollecitamente vicino ai più deboli, ai malati, agli anziani e ai bambini».

Poi, l’affetto della comunità per don Antonio si è tradotto in beni, generi di conforto, donati con l’offertorio al sacerdote in partenza. Il pane osilese, i dolci, il vino, le salsicce, la frutta, l’olio, come viatico verso la nuova destinazione. Il sindaco, Giovanni Ligios, ha avuto parole di apprezzamento per don Antonio, «è diventato osilese, e lo sarà per sempre», ha detto, ricordandone la venuta dal mare – il sacerdote proveniva da Stintino – alla montagna. «Lo accompagneremo con simpatia e con affetto» ha concluso il sindaco.

Nina Pintus ha portato il saluto dei ragazzi delle cresime, e don Antonio ha ringraziato tutti, visibilmente commosso. «Siete stati un immenso dono che il Signore mi ha fatto – ha detto il sacerdote – ed io mi sono offerto, con cuore pulsante per tutti. Non sempre è stato facile – ha aggiunto don Cuccureddu - perché non è facile fare il pastore. Ma ci siamo tenuti per mano e abbiamo superato le difficoltà. Pregate per me – ha concluso do Antonio – io pregherò per voi».

Ed alla fine, le foto ricordo,

con i diversi gruppi associazioni presenti, e con i bambini, cui don Antonio è stato sempre molto legato. Don Antonio Cuccureddu era arrivato a Osilo da Stintino, il 4 novembre del 2006. In precedenza era stato per 10 anni a San Donato a Sassari, e per 20 anni a Banari.

Mario Bonu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro