la solidarietà

Olbia e Capoterra, stesso slancio

Anche per le inondazioni sarde una mobilitazione straordinaria

SASSARI. Un’esperienza simile, con le doverose proporzioni, migliaia di giovani l’hanno vissuta nel novembre del 2013 con l’alluvione di Olbia, e ancora prima nell’ottobre del 2008 con l’inondazione di Capoterra. Anche in questi due contesti di devastazione moltissimi studenti si erano mobilitati da tutta la Sardegna, portando viveri, beni di prima necessità, e soprattutto afferrando pala e secchio e spalando per intere giornate. Organizzando squadre, mettendosi a completa disposizione della protezione civile e delle altre forze dell’ordine. Un esercito di solidarietà spontaneo ed efficiente che ha alleviato moltissimo

le sofferenze delle famiglie colpite dall’alluvione. I giovani che nel 66 erano partiti alla volta di Firenze hanno rivissuto per un attimo i ricordi e le emozioni dei vent’anni. E anche un pizzico di orgoglio e sollievo perché le nuove generazioni conservano gli stessi valori di solidarietà.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community