Castelsardo, gestore di un bar vince la battaglia contro Abbanoa: acqua riallacciata

Sentenza a favore dell'imprenditore a cui era stata slacciata l’utenza per una vecchia bolletta prescritta

CASTELSARDO. Il Tribunale di Sassari ha accolto il ricorso del titolare di un bar di Castelsardo contro Abbanoa e ha ordinato, all’ente gestore delle risorse idriche, l’immediato ripristino dell’utenza precedentemente slacciata all’esercizio commerciale. Lo slaccio è avvenuto il 2 gennaio, in pieno periodo festivo, con tutte le difficoltà e i danni economici che questo comporta per un esercizio pubblico. Abbanoa sollecitava il pagamento dell’importo di oltre 10mila euro, che il titolare dell’utenza riteneva di non dover corrispondere, in quanto prescritto. Il presidente del tribunale di Sassari, il giudice Silvio Lampus, il 23 gennaio ha accolto il ricorso d’urgenza presentato dal legale dell’utente avvocato PaoloPutzu, confermando il proprio precedente provvedimento dell’ 11 gennaio, emesso senza contradditorio e ha ordinato l’immediato riallaccio dell’acqua.

«La società Abbanoa non ha rispettato i termini e condizioni del preavviso di slaccio, previsto nel regolamento - sottolinea l’avvocato Putzu - ha agito senza tener conto, soprattutto, delle varie contestazioni proposte nel tempo dall’utente, riguardanti somme indebitamente pretese, in quanto prescritte,

e delle anomalie dei consumi dovute al malfunzionamento del contatore. La soddisfazione è evidente - conclude il legale - in quanto si è riusciti a ottenere giustizia a fronte di una delle tante spropositate iniziative assunte da Abbanoa, in danno degli utenti». (donatella sini)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller