guardia costiera

Oltre 1500 ricci nei cestini multato pescatore sassarese

PORTO TORRES. La Capitaneria di porto ha sequestrato ieri mattina circa 1500 ricci di mare e attrezzatura di pesca a un sub sassarese che si era immerso nelle acque de “La Vignacela” a Castelsardo....

PORTO TORRES. La Capitaneria di porto ha sequestrato ieri mattina circa 1500 ricci di mare e attrezzatura di pesca a un sub sassarese che si era immerso nelle acque de “La Vignacela” a Castelsardo. Al termine dell’operazione di polizia marittima a tutela dell’ambiente marino, il trasgressore è stato multato anche con una sanzione amministrativa di mille euro. L’operazione è cominciata intorno alle 10 durante la normale attività di controllo di tutto il litorale del golfo: i militari hanno sorpreso un pescatore subacqueo durante il prelievo del riccio di mare e all’atto dei controlli di rito il sub è risultato sprovvisto dell’autorizzazione regionale per l’esercizio della pesca subacquea professionale. Immediatamente è scattato il sequestro dei ricci catturati, oltre che dell’attrezzatura utilizzata, e quelli ancora vivi sono stati rigettati in mare nel rispetto della normativa vigente e dell’ecosistema marino. il comando della capitaneria di porto ricorda che la normativa regionale prevede che i pescatori sportivi possano catturare i ricci di mare solo nelle giornate di sabato, domenica e festivi, con un limite giornaliero fissato a 50 esemplari.

«I controlli in mare e sul litorale saranno regolari al fine di tutelare la

salute dei consumatori – sottolinea il comandante della capitaneria Paolo Bianca –, perciò si invitano tutti ad acquistare o consumare prodotti ittici di cui sia certificata la tracciabilità e per la quale sia comprensibile l’etichetta contenente le informazioni obbligatorie». (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller