Carnevale, maxi sequestro dei Nas

In un negozio di cinesi 500 maschere e costumi senza l’etichetta in italiano

SASSARI. In tutto cinquecento tra mascherine, costumi, trombette e altri giochi carnevaleschi gli oggetti che sono stati sequestrati nei giorni scorsi dai carabinieri del Nas. Si tratta di un sequestro amministrativo eseguito in seguito a un’attività di controllo effettuata in alcuni negozi cittadini gestiti da commercianti cinesi.

Dagli accertamenti dei militari del nucleo antisofisticazioni e sanità è emerso che gli oggetti in questione erano sprovvisti delle indicazioni in lingua italiana. Informazioni indispensabili per gli acquirenti perché indicano la tipologia dei materiali utilizzati per realizzarli ad esempio. Privi di fatto, per chi non conosca le lingue straniere, delle istruzioni d’uso, delle caratteristiche tecniche, senza quindi alcuna informazione di tracciabilità con riferimento alla

composizione, produzione e confezionamento, condizioni essenziali ad esempio per una valutazione soggettiva della loro pericolosità.

I cinquecento oggetti di Carnevale nei giorni scorsi sono quindi stati sottoposti a sequestro amministrativo da parte dei carabinieri del Nas di Sassari.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community