Una raccolta fondi per un monumento a Enrico Costa

Un comitato vuole onorare lo storico: servono 40mila euro L’obiettivo è realizzare una statua bronzea in piazza Fiume

SASSARI. Ha celebrato Sassari e la Sardegna con una produzione infinita di opere letterarie e storiche. Ora Sassari, sulla spinta di un comitato di intellettuali, vuole restituire onori e gloria a Enrico Costa dedicandogli una statua in bronzo da installare in piazza Fiume, proprio di fronte alla casa di via Cavour in cui lo storico ha trascorso gli ultimi vent’anni della sua vita.

Per realizzare la scultura che ritragga l'effigie di Enrico Costa, servono però soldi: tra i 30 e i 40 mila euro. Per promuovere l’iniziativa e avviare la raccolta dei fondi necessari per portare a termine il progetto, coinvolgendo i cittadini, le organizzazioni pubbliche e private, si è costituito il “Comitato monumento a Enrico Costa”, composto da tredici persone: ne è presidente onorario Manlio Brigaglia e presidente in carica l’avvocato Salvatore Porcu che fa parte, insieme con Franco Borghetto, Antonio Capitta, Simonetta Castia ed Elena Cenami, del Consiglio direttivo.

La proposta, rivolta a tutta la città, è stata presentata ieri mattina a Palazzo Ducale davanti al sindaco, Nicola Sanna, che ha ribadito l'importanza del progetto, sostenuto con convinzione dall’amministrazione comunale: «Costa è un emblema di Sassari, se non fosse per lui gran parte della storia della città sarebbe andata perduta», ha commentato il primo cittadino.

Nel complesso il comitato, composto oltre il direttivo da Maria Teresa Accardo, Stefania Bagella, Paolo Cau, Attilio Mastino, Antonello Mattone, Franco Pilo, Daniela Scano e Giovanni Antonio Tabasso, conta tredici soci fondatori, e può contare sul supporto e patrocinio del Comune di Sassari, dell’Archivio storico comunale e delle due biblioteche, comunale e universitaria.

Il Comitato si è attivato da subito per avviare una sottoscrizione popolare e una raccolta fondi allargata alla città e a tutti quegli enti che vorranno rendersi partecipi dell’iniziativa, che si prevede di portare a compimento entro l’anno. Nel corso della presentazione, la presidente del Consiglio comunale, Esmeralda Ughi, ha fatto sapere che tutti i consiglieri comunali aderiranno alla sottoscrizione con una donazione volontaria. Gli interessati possono rivolgersi a segreteria@porcumandras.it

o contattare lo 079/237290. Per raccogliere i fondi è stato aperto un contro corrente al Banco di Sardegna, codice iban IT20I0101517200000070617554. E un primo contributo è già arrivato dalla Fondazione di Sardegna che ha risposto immediatamente alla richiesta di sostegno.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro