L’Arancia che fa bene alle giovani imprese

Piattaforma web creata dal Consiglio nazionale del Notariato per consigliare chi vuole avviare una startup innovativa

Mio figlio è giovanissimo e intende costituire una startup. Ho letto che esiste un progetto del vostro Consiglio nazionale che aiuta i giovani. In che cosa consiste? È gratuito?

La complessità del sistema economico e le difficoltà crescenti nella interpretazione della normativa di settore richiedono in chi vuole fare impresa un approccio di tipo specialistico e multidisciplinare integrato. Il notaio, in virtù delle particolari competenze riconosciutegli in campo giuridico, economico e fiscale, è in grado di fornire una consulenza all’avanguardia nel passaggio dall’idea all’impresa, portando alla realtà aziendale quei fattori di esperienza, conoscenza e professionalità, presupposti imprescindibili per un successo imprenditoriale. In questo quadro si colloca “L’arancia”, una piattaforma web creata dal Consiglio Nazionale del Notariato in ausilio di coloro che intendono intraprendere un cammino guidato verso la costituzione di una impresa. L’Arancia parte dall’esperienza delle 2.941 “srl semplificate”, costituite in Italia dal 29 agosto al 31 dicembre 2012 in virtù del decreto “liberalizzazioni”, e delle 1.221 srl “a capitale ridotto”, costituite dal 29 agosto in conseguenza del primo decreto Sviluppo, per passare dalle startup innovative, introdotte con la legge 221/2012 di conversione del Dl 179/2012 “Decreto Crescita 2.0”. Queste ultime, in particolare, costituite nella forma di società di capitali o in quella di cooperativa iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese, hanno come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. In favore delle startup innovative è prevista un’ampia gamma di agevolazioni che include: alleggerimenti burocratici e fiscali per tutte le operazioni legate al registro delle imprese; gestione societaria flessibile; disciplina del lavoro tagliata su misura; piani di incentivazione in equity; equity crowdfunding; facilitazioni nell’accesso al credito bancario; incentivi fiscali all’investimento; fail-fast, etc. In quest’ottica tesa ad un rafforzamento dimensionale delle nuove imprese innovative, alla creazione di un ecosistema più favorevole all’innovazione, alla promozione di processi di trasferimento tecnologico, alla valorizzazione della ricerca e all’attrazione in Italia di talenti e capitali dall’estero, la Legge 33/2015 di conversione del Decreto Legge 3/2015 (Investment Compact) ha introdotto una nuova tipologia di impresa, la Piccola e media impresa innovativa, attribuendole larga parte delle agevolazioni già assegnate alle startup innovative.Stando all’aggiornamento del 20 marzo 2017 (Fonte: InfoCamere) in Italia sono state iscritte nella sezione speciale 6806 imprese. A sostenere il progetto de “L’arancia” con contenuti sempre aggiornati sui temi di economia e impresa, si sono uniti l’Università Luiss - Guido Carli di Roma, il Polihub del Politecnico di Milano e il Consiglio Nazionale dell’Ordine Consulenti del Lavoro. Il sito www.l’arancia.org, con un linguaggio diretto ed esempi concreti, intende facilitare in modo gratuito per l’utente il percorso che dall’idea porta all’impresa, fornendo efficaci strumenti per risolvere quesiti importanti come: profit o terzo settore,

commerciale o agricola, soggetto giuridico individuale o collettivo, oltre ad ampie informazioni su passaggi fondamentali come quella relativa ad una corretta predisposizione del business plan.

Ufficio studi Consiglio notarile dei distretti riuniti di Sassari, Nuoro e Tempio Pausania

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista