Primi bagni di mare musica e pic nic Assalto alle spiagge

Ad Alghero record di turisti: file nei bar, posteggi introvabili Folla anche a Stintino, Castelsardo e Porto Torres

SASSARI. È stato un assalto. Alghero, Stintino, Platamona, l’Argentiera, Castelsardo e la spiaggia portotorrese di Balai sono state le mete più gettonate di migliaia di gitanti e turisti per una Pasqua e una Pasquetta all’insegna del mare, del relax e della musica. Il tempo ha aiutato, anche se si sperava in temperature più calde, e le due giornate hanno accontentato tutti, tra spiagge, passeggiate in campagna e pic nic sull’erba.

A fare la parte del leone, nel Lunedì dell’Angelo, è stata Alghero, dove con la riapertura di una parte degli alberghi stagionali e delle migliaia di seconde case si è cominciato a uscire da un inverno drammatico e a respirare i primi segni di una ripresa delle attività e dei servizi. I treni dal capoluogo verso la Riviera del Corallo hanno viaggiato fin dalle prime corse del mattino a pieno carico. Intenso anche il traffico automobilistico in entrata e parcheggi introvabili. Nei bar e focaccerie del porto si sono perfino create le file per conquistare un tavolino. Affollamento anche nel centro storico mentre chi sperava in un bagno ha dovuto rimandare scoraggiato dal fresco libeccio che ha interessato la costa. Mentre a Porto Torres, riparata dai venti freddi, le acque cristalline di Balai hanno abbracciato i primi nuotatori, tre temerari sassaresi che si sono tuffati dalla Rocca Manna. Nel primo pomeriggio il parco ha cominciato a riempirsi di gente, che ha potuto pranzare negli stand enogastromomici, poi via alla musica. Hanno lavorato i ristoranti del centro città, e oltre 400 viaggiatori sono partiti per del Parco nazionale dell’Asinara da Porto Torres e Stintino. Sull’isola-parco erano prenotati 19 fuoristrada per 8 persone e tre barche per 12 persone.

Giornata di musica a Castelsardo dove le band hanno animato le piazzette del borgo fin dal mattino mentre al pomeriggio, la Rocca dei Doria ha visto protagonisti i S’ard, i Mildred e Koury Ndiaye quintet. Un successo certificato da un pubblico numeroso che non ha voluto rinunciare alla Pasquetta in uno dei borghi più belli d’Italia. E Platamona ha avuto i suoi “aficionados” con le immancabili arrostite nelle case sul mare aperte per l’occasione, le passeggiate lungo il chilometrico litorale, e la ricerca della tintarella. Così come l’Argentieraè stata una delle mete preferite da chi non ama troppo la folla

e voleva trascorrere una giornata immerso nel fascino del borgo minerario. Solo l’imbarazzo della scelta a Stintino: dalla Pelosa, alle Saline, fino a Pazzona o Ezzi Mannu, tutte le spiagge hanno avuto i loro estimatori che armati di ombrellone e sdraio hanno fatto le “prove” di estate.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro