Unione dei Comuni, bilanci a posto

Con un avanzo di oltre 600 mila euro si punta a ottimizzare i servizi condivisi

OZIERI. Muove grandi passi l’attività di rafforzamento e di rilancio del ruolo dell’Unione dei Comuni del Logudoro nel territorio portata avanti dall’assemblea dei sindaci, che nei giorni scorsi, con l’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio 2016, ha deciso di imprimere un ulteriore spinta a questa tendenza già in atto. Prendendo atto dei dati finanziari delle gestioni associate, i sindaci hanno formalizzato una stagione programmatica in favore del territorio, nell’ottica del miglioramento delle economie di scala e dell’ottimizzazione dei servizi. «Non si può che esprimere soddisfazione per gli ottimi risultati di gestione dell’Unione del Logudoro – dice il presidente e sindaco di Pattada Angelo Sini –. Pur incrementando e migliorando i servizi con nuovi strumenti e mezzi, siamo riusciti a chiudere nel 2016 con un importante avanzo disponibile». Il rendiconto di gestione prevede un avanzo di 602.145 euro e un fondo cassa di 366.567 euro: «Risorse importanti – dice ancora Sini – che ci consentono di avviare una nuova programmazione con implementazione di servizi associati, in linea con lo spirito di riforma delle autonomie locali della Regione. Stiamo imboccando la strada giusta per garantire una razionalizzazione della spesa e il miglioramento dei servizi in favore delle comunità, in un periodo in cui i comuni soffrono la mancanza di risorse adeguate». Oltre alle buone notizie derivanti dalla gestione virtuosa, si registra quella della vicina fine dei pagamenti del mutuo della sede di via De Gasperi a Ozieri, la cui ultima rata scade quest’anno. Resterà quindi un fondo importante con il quale programmare spese mirate all’avvio della gestione associata dei servizi Lavori pubblici dei Comuni, «valorizzando le professionalità presenti per rendere più operativa la struttura e favorire lo sviluppo delle opere pubbliche e l’accesso ai finanziamenti», dice Sini; alla programmazione di una gestione associata degli impianti sportivi e del verde pubblico; dell’adeguamento e ammodernamento del parco mezzi del servizio di raccolta differenziata. A tutto ciò si aggiunge la «grande partita» del Piano di Sviluppo Locale, dopo l’approvazione da parte della Ras della proposta programmatica dell’Unione del Logudoro. « «Il nostro Piano di Sviluppo Locale è stato accolto favorevolmente – dice Sini, che pure rinvia

ogni bilancio ai prossimi mesi quando si avranno più certezze sui fondi e si dovranno varare le azioni attuative – e quindi si è ora in attesa dello stanziamento che potrebbe avvicinarsi ai 10 milioni di euro. Risorse importanti che determineranno ricadute favorevoli per cittadini e imprese».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro