Protestano i cittadini

Le erbacce invadono tutti i quartieri È allarme igiene

PORTO TORRES. La protesta monta sui social network, ma non solo: anche nella "vita reale" sono in tanti a lamentarsi delle condizioni di abbandono in cui versano i marciapiedi e diverse aree di Porto...

PORTO TORRES. La protesta monta sui social network, ma non solo: anche nella "vita reale" sono in tanti a lamentarsi delle condizioni di abbandono in cui versano i marciapiedi e diverse aree di Porto Torres, letteralmente invasi dalle erbacce cresciute negli interstizi tra i vari lastroni o, talvolta, debordanti da aree private.

Un giro nei quartieri e zone di Porto Torres aiuta a rendere meglio l'idea. Punto di partenza, il porto, nell'area della rotatoria vicina alla caserma dei vigili del fuoco. L'erba è altissima sia nella rotatoria che nei marciapiedi vicini, il parcheggio delle auto non è certo in condizioni migliori. Sempre al porto, le due zone in cui a fine 2015 si rinvennero importanti strutture archeologiche ed il famoso gladio sono sommerse dalle erbacce, anche se la copiosa fioritura rende il tutto esteticamente meno sgradevole. In via Fontana Vecchia entrambi i lati nel tratto attraversato dai binari della linea del ponte reflui sono un cumulo d'immondizia ed erbacce e procedendo verso via Monte Agellu i rovi sono cresciuti così tanto che non si vede più la fornace d'epoca romana. In via Verdi come in via Sanzio ci si lamenta della crescita sconsiderata delle piante infestanti che arrivano ad invadere la strada e stessa situazione si registra in via Gramsci e via Pertini, dove c'è chi ci scherza su Facebook parlando di “rigogliosi orti urbani". In via Ettore Sacchi si parla di crescita di “alberi” persino sui muri ed anche in via Falcone-Borsellino la situazione non è migliore. A Serra li Pozzi è lo stesso: il simbolo è la famosa scalinata che immette sulla bretella, con piante cresciute tanto da avere contribuito

a far staccare i lastroni. Al di là dell'aspetto legato al decoro urbano, un intervento sarebbe necessario per mettere in sicurezza aree pubbliche e private dal rischio incendi e per evitare che parassiti, ratti e discariche trovino terreno per proliferare.

Emanuele Fancellu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller