Un dolce successo per la Fiera delle ciliegie 

Grande partecipazione a Bonnanaro per l’edizione 2017 che ha messo in mostra tradizioni e arte

BONNANARO. Un vero successo per la ventinovesima edizione della fiera delle ciliegie di Bonnanaro. Amministrazione e Pro loco sono soddisfatti dei risultati ottenuti. Quest’anno le gelate non hanno impedito ai produttori di offrire al pubblico il prelibato frutto rosso. In un annata iniziata con un segno negativo per l’agricoltura a causa di gelate fuori stagione e siccità, l’economia della cerasi coltura non ha subito danni. Al contrario, gli otto coltivatori presenti all’interno della fiera hanno registrato un’ottima raccolta che ha consentito loro la vendita per due giorni. Un vero ritorno all’agricoltura locale anche per i più giovani.
La vendita delle ciliegie, cominciata nella tarda mattinata di venerdì dopo il taglio del nastro del sindaco e la sfilata degli sbandieratori e musicisti della Città dei Candelieri, è proseguita anche il sabato pomeriggio. Un evento che ha mosso a trecentosessanta gradi tutta l’economia del piccolo paese. Nella piazza San Giorgio tra gli stand dedicati allo squisito frutto dalle molteplici proprietà e prodotti di artigianato locale non sono mancati i tipici prodotti bonnanaresi: vino e cipolle.
Agricoltura, cultura e arte si sono fusi con perfetta armonia. Gli ospiti giunti a Bonnanaro con un flusso continuo da tutta la Sardegna, oltre a godere del fantastico spettacolo offerto dal gruppo Mamuthones di Mamoiada e dai balli in piazza col gruppo “Ballade, Ballade Bois”, hanno potuto visitare i monumenti e le mostre dislocate nel centro storico di “Sardegna Foreste, tesori della Sardegna” e di arti visive “il volo, ascese, precipizi”, nella casa museo GovanorArt in via Budroni 9.
«Anche quest’anno è arrivato il giorno della fiera delle ciliegie, e mi sento in dovere di ringraziare la Pro loco, che con la consueta maestria ha organizzato e coordinato la festa – ha commentato il sindaco Tonino Marras – ma ringrazio anche tutti coloro che hanno lavorato per la buona riuscita della manifestazione: i Comitati e tutti quelli che hanno allestito i punti di ristoro, i produttori e artigiani che hanno metteranno in mostra il frutto del loro lavoro. Un ringraziamento particolare ai professori Miali e Sanna e a Silvia, Giuseppe e Davide per il lavoro del murale in piazza San Giorgio, che apre una "finestra" sul mondo che ci circonda». Il sindaco ha ringraziato anche Gian Carlo Marchisio che, anche quest'anno, si è impegnato per organizzare una mostra sull’arte contemporanea,
e l’agenzia Forestas per la mostra di Palazzo Passino sulla fauna sarda”. Infine le lodi alle forze dell’ordine e ai barracelli. Un’organizzazione che ha consentito che la Fiera sia un’occasione di incontro, di amicizia e ospitalità, anche in questa edizione.
Daniela Deriu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller