l’inchiesta sull’impianto di maria pia 

Venerdì l’udienza davanti al tribunale del Riesame

SASSARI. È stata fissata per venerdì 23 giugno l’udienza davanti al tribunale del Riesame di Sassari per i cinque indagati nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte irregolarità nel bando di...

SASSARI. È stata fissata per venerdì 23 giugno l’udienza davanti al tribunale del Riesame di Sassari per i cinque indagati nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte irregolarità nel bando di concessione dell’impianto sportivo di Maria Pia, ad Alghero. Inchiesta condotta dai carabinieri del Noe di Sassari con la supervisione del sostituto procuratore della Repubblica Cristina Carunchio.

Per quei fatti si trovano al momento agli arresti domiciliari il vicesindaco e assessore allo Sport del Comune di Alghero Antonello Usai, il dirigente Giansalvo Mulas e l’impiegato Giancarlo Chessa. Mentre il gip ha disposto il divieto di dimora per Antonello Cuccureddu (ex campione della Juventus) e per suo nipote Efisio Balbina.

Gli avvocati che li tutelano (Nicola Satta, Danilo Mattana, Stefania Spanu, Agostinangelo Marras, Mattia Doneddu, Francesco Carboni) avevano presentato istanza al tribunale della libertà per chiedere il riesame dell’ordinanza con la quale il gip Michele Contini ha disposto le verie misure.

I legali avevano sottolineato la necessità di avere un quadro chiaro della situazione per poter sostenere la loro tesi davanti al tribunale. Corposo il fascicolo da esaminare e gli atti da leggere.

Intanto i cinque indagati si sono presentati mercoledì davanti al giudice per le indagini preliminari
per l’interrogatorio di garanzia. Avvalendosi di un proprio diritto hanno deciso, su consiglio degli stessi avvocati, di non rispondere alle domande e restare in silenzio.

Ora l’attesa è tutta per la decisione del tribunale del riesame in camera di consiglio. (na.co.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller