Asinara, maxi sconto per i biglietti dei bus

I ticket passeranno da 7 a 2,50 euro: la tariffa è resa possibile dall’introduzione della tassa di sbarco

PORTO TORRES. I bus dell’Azienda trasporti pubblici di Sassari entreranno in funzione martedì sul Parco nazionale dell’Asinara assicurando il collegamento interno tra le località di Cala Reale, Cala d'Oliva e Fornelli.

Si tratta di un servizio rivolto principalmente ai visitatori che raggiungono l’isola-parco con i vettori di trasporto marittimo sia dal porto turritano e sia da Stintino.

Quest’anno Comune e Atp hanno anche raggiunto un accordo per cercare di salvaguardare le tasche dei visitatori: infatti hanno previsto un taglio del costo dei biglietti. Si tratta di una scelta economica resa possibile dalla misura del contributo di sbarco che entrerà in funzione all’inizio del prossimo mese.

Il ticket sarà infatti ridotto da 7 a 2,50 euro, per effetto dell'applicazione della tassa con cui l'amministrazione comunale ha deciso di finanziare il servizio.

«Abbiamo sottoscritto un accordo con il Parco nazionale dell'Asinara e l'Atp per anticipare il servizio già dalla prossima settimana – dice il vicesindaco Marcello Zirulia -, anche se il contributo di sbarco troverà applicazione agli inizi di agosto, e in questo modo potremo dare un servizio in più ai tanti turisti che decidono di visitare l'Asinara in totale autonomia arrivando con i vettori privati e con il traghetto di linea pubblica della Delcomar da Porto Torres a Cala Reale: potranno servirsi dei bus per spostarsi verso le località dell'isola a un prezzo inferiore rispetto agli scorsi anni, con un taglio pari a circa il 65 percento».

L'attivazione del servizio di trasporto interno amplierà dunque l'offerta per chi programma la propria visita al Parco, trovando comunque attrazioni da vedere in tutte le diramazioni dell’isola.

«A Cala Reale, punto di approdo del traghetto in continuità territoriale – aggiunge Zirulia – c’è la possibilità di visitare il giacimento archeologico subacqueo, il centro di recupero delle tartarughe marine, la piattaforma per la balneazione e la vicina Cala dell'Ossario».

Per gli utenti che vogliono invece raggiungere Cala d'Oliva, l'antico borgo dei pescatori, un incontro con la storia recente visitando il bunker e la diramazione centrale dell'ex carcere dove i magistrati Giovanni
Falcone e Paolo Borsellino istruirono le carte del maxi processo contro la mafia.

A Fornelli l’attrazione principale rimane l'ex supercarcere. Con i fondi a disposizione, assicura il vicesindaco, il servizio sarà garantito per un periodo più lungo, fino al 10 settembre. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista