Il Comune si disinteressa Annullata la Notte Rosa

Il Centro Commerciale Naturale attende ancora il bando per l’Estate Turritana «Senza un quadro normativo ed economico non possiamo prendere impegni»

PORTO TORRES. Il Centro commerciale naturale Le Botteghe Turritane ha annullato la sesta edizione della “Notte Rosa” per la mancanza, ad oggi, della certezza di un minimo contributo pubblico.

Anche quest’anno, come già accaduto nel 2016, salta l’appuntamento con la festa dei commercianti che per cinque anni aveva animato il centro città e contribuito a catalizzare flussi di visitatori e di turisti dai centri limitrofi.

Un evento paragonabile, con le giuste proporzioni, alla Festha Manna: un’occasione per sfruttare i saldi estivi e godere di musica, balli e gastronomia per tutto il centro cittadino. «Fino al 2015 l’amministrazione comunale aveva sempre integrato le spese – ricorda il presidente di Botteghe Turritane Adriano Solinas –, totalmente a carico dei commercianti, con un piccolo contributo economico che permetteva la riuscita dell’evento: in un periodo di forte crisi economica le aziende sono sempre state pronte a contribuire quotandosi per quello che possono, ma non possono farsi carico totalmente delle spese dell’evento, come peraltro qualsiasi altra associazione che organizza eventi in città, che ha una diretta ricaduta economica e di immagine non solo per i commercianti, ma in primis per tutta la comunità».

A metà luglio la maggioranza che governa il Comune sembra navigare a vista sull’organizzazione delle manifestazioni estive e per diverse associazioni culturali e artistiche sono venute a mancare quelle certezze di poter allestire con i tempi dovuti uno spettacolo degno di nota da proporre alla città. «Come Centro commerciale non possiamo soprattutto assumere obblighi legali ed economici al buio verso terzi senza che sia stato pubblicato il bando pubblico per l’Estate Turritana 2017 – aggiunge Solinas –, senza avere alcuna idea delle caratteristiche, modalità, criteri, capacità economica che lo stesso bando dovrebbe prevedere: ricordiamo, inoltre, che anche il bando regionale per i Centri commerciali naturali di prossima pubblicazione richiede, tra l’altro, l’autofinanziamento preventivo come requisito per ottenere i finanziamenti».

Eppure i commercianti e gli artigiani turritani, pur tra mille difficoltà, non si sono mai tirati indietro e contribuiscono economicamente e materialmente, attraverso le sponsorizzazioni, alla riuscita di quasi tutti gli eventi e manifestazioni che vengono organizzate in città. «Ci sentiamo in dovere di comunicare questa decisione ai nostri iscritti e a tutte le aziende cittadine, che sappiamo aspettavano e confidavano nell’organizzazione della Notte Rosa».

L’attività del Centro commerciale naturale, che conta oltre trenta commercianti, prosegue con la riorganizzazione ed espansione territoriale della base associativa, dove si porranno le basi per la programmazione
2017/2018 che prevederà iniziative nel campo del marketing territoriale, azioni commerciali per fidelizzazione della clientela, azioni per migliorare l’arredo urbano e viario, incontri e seminari su nuove forme di finanziamento e autoimpiego dedicate ai commercianti e agli artigiani.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro