concerto a nulvi 

Omaggio all’Assunta e ai candelieri dai cori del territorio

NULVI. Una serata di quelle da assaporare in ogni suo momento ma che scaldano anche il cuore quella proposta domenica sera dal Coro di Nulvi, che ha voluto cantare all’interno della chiesa...

NULVI. Una serata di quelle da assaporare in ogni suo momento ma che scaldano anche il cuore quella proposta domenica sera dal Coro di Nulvi, che ha voluto cantare all’interno della chiesa parrocchiale dell’Assunta, al cospetto della Madonna dormiente e dei suoi maestosi candelieri, insieme ad altre straordinarie formazioni corali. Introdotti dalla competenza e dalla simpatia di Tore Patatu il Coro di Nulvi, diretto magistralmente da Fabrizio Mangatia, il Coro di Florinas, diretto da Giacomino Pintori, il Coro “Logudoro” di Usini, diretto da Dario Pinna e il Coro Gabriel di Tempio Pausania, hanno dato vita ad un concerto di grandissimo spessore musicale prediligendo ovviamente i loro preziosi repertori di canti sacri e liturgici. Da “Su Babbu nostru” al rosario cantato, dai canti “a tasgia” della Gallura ai canti tradizionali della liturgia del ferragosto
di Nulvi, come la “Ave Maris Stella” e “Belo prodijo del ciel”, in un crescendo davvero coinvolgente. C’è stato anche un gran finale con la celebratissima “Deus ti salvet Maria” cantata da tutti i cori simultaneamente che è stato un commovente omaggio alla patrona di Nulvi. (m.t.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro