Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Pattada in festa per Santa Sabina

Quattro giorni di eventi religiosi e civili. Sabato il concerto di Max Gazzè

PATTADA. Una quattro giorni studiata ad hoc per cercare di accontentare tutti i gusti: questo l’intento del comitato Santa Sabina (composto dalla leva 1987) che ha organizzato un ricco programma dal 26 al 29 agosto per i festeggiamenti in onore della patrona.

Eventi religiosi. Dopo la novena, il triduo di preparazione sarà dal 26 al 28 agosto. Lunedì alle 18.30 i vespri. La mattina del 29 alle 7.30 la prima messa, alle 8.30 la consegna delle bandiere ai cavalieri e alle 10 la processione con la santa nelle vie del centro del paese.

Alle 11, la messa solenne nella chiesa parrocchiale, presieduta da monsignor Angelo Becciu, sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato del Vaticano. Alle 12 la benedizione dei cavalli e delle macchine. E alle 18.30 la messa serale.

Festeggiamenti civili. Il sabato sera alle 22 nel campo sportivo comunale “Malchittu” il grande concerto di Max Gazzè (il Maximilian tour che girerà per tutta Italia) e a seguire l’Ichnusa Holi color firmato “Gei.Bi.Che. Service” e con dj “Thom”.

La domenica per gli appassionati di pesca si svolgerà, alle 7, la gara di pesca trofeo Santa Sabina al lago Lerno organizzata dal gruppo di pescatori pattadesi. Alle 21.30 la festa si sposterà in piazza d’Italia, dove si esibiranno i “Sesto senso” con il loro tributo ai Nomadi e il gruppo musicale “A ballare”. Il lunedì, sempre in piazza d’Italia, l’esibizione del comico Antonio Mazzancella e del gruppo musicale “Advantage”.

Il folklore. Nella giornata del 29, giorno della patrona, spazio al folklore alle 17 con la sfilata dei costumi tradizionali a piedi e a cavallo accompagnata dai gruppi folk ospiti. Apriranno la sfilata le maschere “Mamuthones” di Mamoiada, “Boes e Merdules” di Ottana e “Mamutzones sos antigos” di Samugheo.

I gruppi che sfileranno a piedi: San Salvatore Pattada, Sant’Elena di Tula, “Tradizioni e balli” di Bultei, Simaxis, “Istellas de janas” di Galtellì, associazione culturale “Murales” di Orgosolo. Ospiti anche i carabinieri a cavallo. A chiudere la sfilata i cavalieri di Pattada.

La sfilata verrà commentata dai ragazzi dell’associazione “S’alveschida”. Alle 21.30 l’esibizione dei gruppi folk e dei tenores “Sa Niera” e “Padre Luca” di Pattada, “San Gavino” di Illorai e “Murales” di Orgosolo. La serata sarà presentata da Pietro Lavena.

Elena Corveddu