Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sabato mattina la cerimonia per i caduti della “Roma”

PORTO TORRES. Sabato 9 settembre si celebrerà la commemorazione dei caduti della Corazzata Roma - nave Vivaldi e nave Da Noli – davanti al monumento posizionato nel Lungomare di Balai. Alle 9,30 è...

PORTO TORRES. Sabato 9 settembre si celebrerà la commemorazione dei caduti della Corazzata Roma - nave Vivaldi e nave Da Noli – davanti al monumento posizionato nel Lungomare di Balai. Alle 9,30 è prevista la funzione religiosa officiata da don Gavino Sini e alle 10,15 la cerimonia in memoria dei caduti e la deposizione di una corona di fiori. Un momento importante anche nella intitolazione ufficiale della piazza ai “Caduti 9 settembre 1943”. Alle 12 appuntamento al Museo del Porto per il reading musicale a cura di Barbieri: al violoncello: Macciocu e alla fisarmonica Melone. L’iniziativa organizzata dall’associazione Corazzata Roma, fondata da Nicola Puggioni, riporta indietro ai fatti tragici che funestarono il golfo dell’Asinara il 9 settembre 1943. In quella terribile giornata persero la vita il comandante delle forze navali, l’ammiraglio Carlo Bergamini, e 1400 marinai (tra cui 40 sardi), mentre 622 militari riuscirono a sopravvivere.

Fu uno dei capitoli più dolorosi della storia della Seconda guerra mondiale, perchè subito dopo la notizia dell'armistizio dell’8 settembre i tedeschi scatenarono una vera e propria caccia agli italiani. (g.m.)