Abbanoa sistema le reti idriche

Nel distretto di Ozieri investimento da 6 milioni per lavori sulle condotte e le tecnologie digitali

OZIERI. Ammonta a più di 6 milioni e mezzo di euro l’investimento che Abbanoa ha messo in campo per effettuare, nel giro dei prossimi tre anni, interventi di ripristino delle reti idriche di Ozieri e di tutto il distretto. «Un deciso salto tecnologico nella gestione attiva delle reti con l’introduzione di sistemi innovativi, tempi certi negli interventi di riparazione e ripristino degli scavi, ma anche cantieri costantemente monitorati con riprese video in streaming tramite telecamere ed action cam» spiegano dalla direzione del gestore del servizio idrico sardo. I lavori riguarderanno nello specifico interventi di efficientamento delle infrastrutture, tra manutenzioni ordinarie (il cosiddetto pronto intervento) e straordinarie (ovvero la sostituzione di interi tratti di rete). Opere che saranno realizzate da ditte specializzate, alle quali sono in fase di aggiudicazione maxi gare d’appalto, per complessivi 100 milioni di euro, che riguardano l’assegnazione di undici lotti d’intervento corrispondenti a diverse zone della Sardegna tra cui, appunto, la parte del distretto di Sassari che riguarda Ozieri e che comprende i comuni di Ploaghe, Thiesi, Banari, Bessude, Bonnanaro, Bonorva, Borutta, Cheremule, Cossoine, Giave, Mara, Mores, Padria, Pozzomaggiore, Semestene, Siligo, Torralba, Cargeghe, Chiaramonti, Codrongianos, Florinas, Martis, Muros, Nulvi, Osilo, Ossi, Tissi, Usini, Ardara, Berchidda, Bulzi, Erula, Ittireddu, Laerru, Nughedu San Nicolò, Oschiri, Pattada, Perfugas, Sedini e Tula. Questi interventi si aggiungono a quelli che Abbanoa sta già effettuando in questi mesi, e che nell’ultimo anno sono stati circa 20mila di manutenzione ordinaria e oltre 1600 di manutenzioni straordinarie. Numeri che, come detto, nei prossimi anni sono destinati a lievitare grazie alle nuove risorse messe in campo che riguarderanno anche, come spiega la direzione, «la sostituzione o l’inserimento di apparecchiature tecnologiche di controllo delle pressioni e delle portate, la realizzazione di nuovi allacci idrici e fognari, interventi su serbatoi, vasche d’accumulo e sollevamenti idrici e fognari. Tutti gli interventi dovranno essere georeferenziati e riportati su sistemi informatizzati». I lavori saranno costantemente monitorati dall’azienda, a garanzia dei lavori svolti: le imprese che se li aggiudicheranno, infatti, saranno obbligate a fornire una ripresa continua degli interventi in corso con una o più telecamere, «video specifici ripresi con action cam finalizzati a certificare specifiche fasi degli interventi, oltre che la documentazione fotografica». A ulteriore garanzia di buona riuscita, inoltre, nella valutazione delle offerte che si farà prima dell’assegnazione degli appalti si terrà conto dei tempi d’inizio dell’intervento dalla segnalazione e dei tempi di esecuzione e ripristino degli scavi stradali.
Ma non è tutto: per il prossimo futuro Abbanoa prevede ulteriori interventi, che prevedono un investimento complessivo in Sardegna di altri 78 milioni di euro provenienti da fondi europei Fsc: è previsto anche un miglioramento dell’efficienza del centro operativo che fa capo a Ozieri.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista