Sassari, mamma accusata di infanticidio: "Non mi ero accorta di essere incinta"

Al processo parla la donna che partorì una bimba senza vita: "Prendevo anche gli anticoncezionali, quella mattina sono andata in bagno e poco dopo è nata la bambina"

SASSARI. «Non sapevo di essere incinta, non me ne sono accorta. Fin da quando era ragazzina il mio ciclo non è mai stato regolare».

Sara Gaspa, la mamma accusata di infanticidio parla davanti al collegio di giudici presieduto da Maria Teresa Lupinu (a latere Sergio De Luca e Vittoria Sechi). Racconta di quel terribile 6 gennaio dell’anno scorso in cui – in una specie di tugurio a Santa Maria Coghinas – ha messo al mondo la sua bambina senza vita.

«Prendevo anche le pillole anticoncezionali – ha spiegato in aula – Quella mattina sono andata in bagno e ho avuto delle perdite, dopo pochissimo è nata la bambina, non ho provato alcun dolore al momento dell’espulsione. Tutte

le donne che fanno parte della mia famiglia hanno partorito così, naturalmente e senza soffrire».

Articolo completo nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller