Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Strukul al festival StoricaMente

Il vincitore del Premio Bancarella inaugura la quarta edizione

MARA. È iniziata con la presentazione del libro “L’omeopata” di Massimo Dadea nell’oasi naturalistica di Monte Minerva a Villanova Monteleone la quarta edizione del festival letterario “StoricaMente: festival letterario del Romanzo storico”, organizzato dall’associazione culturale Intercomunale Isperas guidata da Angelo Deriu e dalle amministrazioni comunali di Semestene, Mara, Pozzomaggiore, Cossoine, Padria e Bonorva.

Il festival entrerà nel vivo sabato 14 ottobre alle 17 nella splendida cornice del santuario di Nostra Signora di Bonu Ighinu a Mara con l’incontro tra Eliano Cau e Matteo Strukul, vincitore del Premio Bancarella 2017. Il pubblico potrà fare un salto indietro nel tempo alla scoperta dei fasti e degli intrighi della Firenze dell’epoca della famiglia Medici.

Il giorno successivo nei giardini pubblici di Cossoine, si parlerà di “Sos ojos de Donoria” con gli autori Fabio Manuel Mulas, Gianluca Pirastu e Tonino Pischedda. La scrittrice Milena Agus porterà i visitatori alla conoscenza dei braccianti agricoli della Puglia del secondo dopoguerra.

Sempre domenica, alle 17, il centro sociale di Semestene ospiterà Pietro Maurandi che con “Falsi e Bugiardi” racconterà le tormentate vicende legate alle carte d’Arborea. Inoltre Marco Consentino, Domenico Dodaro e Luigi Panella presenteranno il primo intenso romanzo “I Fantasmi dell’Impero” legato all’Etiopia coloniale.