Sequestro Pinna, confermata la condanna a 28 anni per Giovanni Maria Manca

I giudici della Corte d'Appello di Sassari hanno accolto le richieste del pg

SASSARI. Ventotto anni di reclusione. I giudici della Corte d'Appello di Sassari hanno accolto le richieste della procuratrice generale Maria Gabriella Pintus, confermando la condanna inflitta in primo grado a Giovanni Maria “Mimmiu” Manca, 55 anni di Nuoro ma residente a Bonorva, per il sequestro dell’allevatore bonorvese Titti Pinna.

leggi anche:



La condanna di Giovanni Maria Manca arriva a poco più di due mesi dalla sentenza d’appello emessa nei confronti di Antonio Faedda, 46 anni di Grosseto ma residente a Giave, al quale erano stati confermati i 25 anni di reclusione.

Il difensore di Manca, l'avvocato Pierluigi Concas, nella penultima udienza aveva chiesto alla corte (presidente Mariano Brianda, a latere Marina Capitta) l'assoluzione del suo assistito: "Non potete condannare una persona per un mero sospetto". Oggi la sentenza di conferma della condanna di primo grado.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro