Con la coca nel microonde D’Alessandro va ai domiciliari

SASSARI. È stato scarcerato dal tribunale del Riesame presieduto dal giudice Maria Teresa Lupinu che ha accolto la richiesta degli avvocati Salvatore Galleri e Claudio Mastandrea. Gennaro D’Alessandro...

SASSARI. È stato scarcerato dal tribunale del Riesame presieduto dal giudice Maria Teresa Lupinu che ha accolto la richiesta degli avvocati Salvatore Galleri e Claudio Mastandrea.

Gennaro D’Alessandro, sessantenne napoletano ma ormai da tempo trapiantato a Sassari, ha potuto lasciare il carcere di Bancali e ora si trova ai domiciliari. I carabinieri lo avevano fermato a un posto di blocco poco più di due settimane fa perché si erano accorti che non indossava la cintura di sicurezza. Lui davanti ai militari aveva mostrato un po’ di tensione che aveva destato qualche sospetto. A quel punto l’occhio dei carabinieri era caduto su uno scatolone molto ingombrante adagiato sul sedile posteriore della macchina. Avevano chiesto spiegazioni al conducente dell’auto proprio in merito al pacco che trasportava ma le risposte dell’uomo erano state evasive e ambigue. Ed era stato allora che i militari
del nucleo radiomobile della compagnia di Sassari avevano voluto vedere cosa c’era dentro la scatola e avevano così trovato un forno a microonde con all’interno 100 grammi di cocaina.

Ieri gli avvocati hanno chiesto e ottenuto per lui un’attenuazione della misura detentiva.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community