Sfonda una vetrata per rubare due birre

Ladro si impossessa di un’auto per fare la spaccata. E il proprietario della macchina restituisce le “bionde” al barista

SASSARI. Il ladro ruba una macchina e la usa per sfondare la vetrata di un bar di viale Porto Torres. Una volta entrato nel locale, non trovando soldi prende due bottiglie di birra e scappa via. Le forze dell’ordine – che nel frattempo hanno ricevuto l’allarme – lo fermano a un posto di blocco. Il ladro però riesce a scappare a piedi, gli agenti restituiscono la macchina al legittimo proprietario che quando viene a sapere per che cosa è stata usata la sua Fiat Pianda, compra due bottiglie di birra e le restituisce al titolare del bar, compagno di sventura. Una storia che sarebbe ottima trama per una commedia e che avrebbe avuto un epilogo perfetto se il protagonista principale – il ladro – fosse stato arrestato. Così non è successo, anche se potrebbe avere le ore contate.

Il fatto risale alle 22.30 di domenica. Un rumore fortissimo richiama l’attenzione di alcune persone che in quel momento si trovano a passare in viale Porto Torres. Ma ci sono anche le telecamere della videosorveglianza che riprendono la scena. Una Fiat Panda sfonda col muso la vetrata del “Lallo Moto Caffè”, un uomo scende dalla macchina, si muove all’interno del locale, trova solo 12 euro, allora prende due bottiglie di birra e scappa via a bordo della stessa Panda. Parte immediatamente la segnalazione alle forze dell’ordine, la pattuglia di turno in quella zona ovviamente focalizza l’attenzione su quel modello di auto e appena ne vede arrivare una la ferma. La dinamica di ciò che accade in questo frangente non è molto chiara ma probabilmente approfittando del momento in cui c’è la verifica dei documenti, il conducente scappa via a piedi, si volatilizza letteralmente. A quel punto gli agenti capiscono che si tratta della Panda rubata e per il cui furto era stata presentata una denuncia dal proprietario. L’uomo viene rintracciato e gli viene anche raccontato quello che è successo. Particolarmente scosso, il proprietario della Panda il giorno successivo si presenta da “Lallo Caffè” con due bottiglie di birra. Aveva saputo che la sua macchina era stata usata per commettere un altro furto e ha voluto in qualche modo cercare di rimediare al danno fatto da altri. Un gesto sicuramente lodevole che il titolare
del bar avrà chiaramente apprezzato.

Nel frattempo le indagini vanno avanti per individuare il responsabile dei due furti e del danneggiamento. Le registrazioni delle telecamere potrebbero aver già fornito qualche indicazione utile per risalire alla sua identità.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista