al Duomo 

Giorno di festa per San Nicola

Oggi cerimonia solenne e consegna della dote alle spose

SASSARI. Giornata di festa per il patrono della città San Nicola. Oggi, alle 18, liturgia solenne nella cattedrale intitolata al santo. Dove l’arcivescovo Gian Franco Saba riunirà il capitolo e i sacerdoti per la messa e inviterà, proprio nel giorno dedicato al vescovo di Myra noto per le sue doti di carità, a lavorare tutti insieme per il bene comune, in un appello alle rappresentanze cittadine delle istituzioni e ai fedeli che gremiranno la chiesa.

Dopo il pontificale un’altra cerimonia tradizionale, un rito che affonda le sue radici nel passato: la consegna della dote alle spose. Da decenni nella giornata dedicata al santo, vengono estratti i nomi delle tre parrocchie cittadine a cui appartengono le giovani spose che avranno in dono la dote. Una somma di denaro da utilizzare per le esigenze del matrimonio, ma anche corredi e abiti. Il dono verrà assegnato anche ad altre spose, ma in misura minore, a seconda delle parrocchie partecipanti.

Un aiuto concreto per famiglie che si sono costituite o si stanno costituendo, in un momento di difficoltà e crisi.

San Nicola visse tra il 250 (o 260) e il 343. Appartenente a una nobile famiglie, mostrò sin da bambino doti particolari di generosità e di pietà verso gli altri. La dote a lui intitolata è frutto di un episodio di cui sarebbe stato protagonista. Si
racconta che venne a conoscenza della decisione di un padre, che, non avendo i soldi per il matrimonio delle sue tre figlie, aveva deciso di mandarle a prostituirsi. Il vescovo allora donò tre sacchetti di monete d’oro che costituirono la dote delle giovani salvandone l’onore.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro