la nomina 

Mura nuovo procuratore generale del Veneto

Il magistrato sassarese che accusò Berlusconi guiderà le corti d’Appello della regione

SASSARI. In Cassazione è stato il pm del processo Mediaset che nell’estate 2013 ha portato alla condanna di Silvio Berlusconi. E per tre anni, dal 2014 allo scorso marzo, è stato capo dipartimento al ministero della Giustizia con Andrea Orlando.

E dallo scorso 16 novembre Antonello Mura, 63 anni, sassarese, è stato nominato all’unanimità dal plenum del Csm alla guida della procura generale della Corte d’Appello di Venezia, con la responsabilità della quattro corti d’Appello del Veneto.

Mura, che è entrato in magistratura nel 1981 come pm a Livorno, era in servizio alla Procura generale della Corte di Cassazione, è stato per diverso tempo capo del Dipartimento degli affari di giustizia del Ministero e, in passato, anche togato al Csm. Nel 2013 rappresentò la Procura generale della Cassazione nel processo Mediaset contro Silvio Berlusconi. La proposta della sua nomina è arrivata della quinta commissione del Csm, competente sugli incarichi direttivi e confermata dal plenum, in entrambi i casi all’unanimità.

Antonello Mura subentra ad Antonino Condorelli, in pensione dallo scorso giugno.

Ad
accoglierlo a Venezia il neo procuratore generale sassarese troverà un conterraneo: lo scorso giugno infatti a capo della Procura è stato nominato Bruno Cherchi, 63 anni, nato a Cagliari (anche se padovano d’adozione). Una squadra di sardi che sicuramente si farà valere nella Serenissima.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista