il regalo 

Una fondazione per i giovani con i soldi dell’ordinazione

SASSARI. Li ha voluti incontrare per primi, appena arrivato a Sassari. Ha deciso di dedicargli un giorno alla settimana, lasciando aperte le porte dell’episcopio per esporgli problemi e sogni, e...

SASSARI. Li ha voluti incontrare per primi, appena arrivato a Sassari. Ha deciso di dedicargli un giorno alla settimana, lasciando aperte le porte dell’episcopio per esporgli problemi e sogni, e aprendo anche una linea di comunicazione “social” e un numero whatsapp riservato a loro. Non ha mai nascosto che i giovani erano il suo primo pensiero, e aiutarli era il suo principale obiettivo. E ieri l’arcivescovo Gian Franco Saba l’ha ribadito nella maniera più concreta: «Ho deciso – ha detto durante l’omelia – di devolvere i denari ricevuti in occasione dell’ordinazione per creare una accademia. Una casa di popoli, cultura e religioni, una fondazione per un nuovo umanesimo
dell’incontro, finalizzata – ha concluso – a coordinare e sostenere lo sviluppo della persona umana, a condividere la crescita delle menti per scommettere sui giovani, guardando il patrimonio ricevuto dal passato e proiettandosi in modo attivo e propositivo sul futuro». (g.bua)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro