Omicidio di Alà dei Sardi, non ci fu premeditazione

La Procura della Repubblica di Sassari ha chiuso le indagini per la morte di Pietro Nieddu avvenuta il 9 aprile scorso

SASSARI. Non ci fu premeditazione. È la novità emersa nella chiusura delle indagini della Procura di Sassari per l’omicidio di Pietro Nieddu, l’allevatore di 47 anni ucciso il 9 aprile scorso ad Alà dei Sardi. Per quel delitto era finito in carcere

Antonio Boltolu, di 27 anni.

Il giovane, assistito dagli avvocati Lorenzo Galisai e Sergio Milia, si era costituito il giorno dopo l’omicidio ai carabinieri di Ozieri spiegando di aver ucciso Nieddu dopo una lite furibonda. Attualmente è rinchiuso nel carcere di Bancali, a Sassari.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik