la festa del vino  

A Usini si alzano i calici con “Ajò a ippuntare”

USINI. “Ajò a ippuntare” la festa del vino nuovo di Usini è in arrivo. Sabato 16, l’intera giornata sarà dedicata alla degustazione dei prelibati vini, ma la rinomata iniziativa che quest’anno...

USINI. “Ajò a ippuntare” la festa del vino nuovo di Usini è in arrivo. Sabato 16, l’intera giornata sarà dedicata alla degustazione dei prelibati vini, ma la rinomata iniziativa che quest’anno giunge alla sedicesima edizione – organizzata dalla Pro Loco in collaborazione col Comune e il Coro di Usini – quest’anno è stata ulteriormente arricchita da tante manifestazioni a contorno che spaziano su vari fronti.

Tra le novità di questa edizione c’è l’orario di apertura delle cantine, dalle 10 le 23. Ecco le cantine e i produttori che hanno aderito: Piccoli Produttori (via Volta n. 79), Leonardo Spina (piazza Conciliazione), Sa domo ’e su inu (via Roma 18), Cantine Pisoni (via Garibaldi 95), Azienda Delogu (piazza Eleonora d’Arborea), Gianni Pisanu (via Risorgimento 44), Filippo Ezza (via Ossi 6), Luigi Fiori (via Giovanni XXIII 13).

Alle 9,30 nel cortile di casa Diaz ci sarà un laboratorio didattico sulla produzione del formaggio; alle 10 le scuole dell'infanzia presenteranno “I colori dell'abito tradizionale Usinese”. Dalle 10 alle 17 laboratorio di panificazione del pane sardo (via Roma) con dimostrazione della lavorazione del pane coccorroi, pane tundu, pane russu. Dalle 10 alle 13 laboratorio di pasta sarda artigianale, al risto-bar-pizzeria Sardigna Libera. «

Tante le mostre e le esposizioni: “La sacralità del pane”, esposizione fotografica a cura della Carlo Delfino Editore (via Roma); “Memorie di Usini" raccolta fotografica alla casa del Pievano; “Pizzinnas” mostra-mercato a cura dell’artista Simona Goxhoi (casa del Pievano); “L’abito tradizionale di Usini, 1825-1850 - Ricostruzione di un abito scomparso” (via C. Battisti, 65); “La Sardegna dei centenari” mostra fotografica a cura di Pierino Vargiu (biblioteca comunale). Inoltre si potranno visitare le case museo “casa Derosas” e corte Diaz grazie all’Associazione Origines. I piatti della tradizione saranno preparati dal Gruppo Folk San Giorgio (via Cesare Battisti, 65. Per info e prenotazioni Elisabetta 3207754415) e dalla compagnia di caccia "Su Vellutu" (ex-ma via Ossi. Per info e prenotazioni Salvatore 3470289441). Mentre dalle 16 il via alla “Tradizione della cucina tipica sarda” a cura della Pro Loco di Usini. Musica e spettacoli. Oltre al tradizionale spettacolo itinerante con i gruppi folk, alle 16 nel cortile del Comune (via Mercato) ci sarà una gara di poesia “improvvisada” con i poeti di Usini. Dalle 17 in piazza Castello lo spettacolo “La musica dal cielo di Sardegna” con la partecipazione
di cori e gruppi folk.Parteciperanno alla serata Giuliano Marongiu, Roberto Tangianu, Claudia Crabuzza, Vanessa Denanni, “Gli amici di Sassari” e l’organettista Giuseppe Cubeddu. Chiusura con il ballo sardo in piazza e lo spettacolo Cantigos e ballos.

Franco Cuccuru

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro