valledoria 

Un canale “di guardia” contro il rischio alluvioni

VALLEDORIA. Al fine di mettere in sicurezza il centro abitato dal rischio idrogeologico, e per limitare tutti quegli episodi fonte di pericolo per persone e cose in occasione di eventi meteorologici...

VALLEDORIA. Al fine di mettere in sicurezza il centro abitato dal rischio idrogeologico, e per limitare tutti quegli episodi fonte di pericolo per persone e cose in occasione di eventi meteorologici eccezionali (sempre più frequenti), l’amministrazione comunale di Valledoria assessorato ai Lavori pubblici, con delibera di Giunta del 28 dicembre ha dato il via libera all’appalto dei lavori per la realizzazione di un «canale di guardia a protezione a monte del centro abitato di Valledoria». Il progetto che sarà appaltato entro i primi mesi dell’anno godrà di un finanziamento regionale dell’assessorato ai Lavori pubblici di 550mila euro. Questi lavori si inseriscono in una serie di interventi voluti dall’amministrazione comunale, mirati alla diminuzione del grado di vulnerabilità dal rischio idrogeologico per mettere in sicurezza il paese. L’intervento dell’assessorato ai Lavori pubblici, è finalizzato anche alla risoluzione di tutte le criticità che in occasione di eventi meteorologici intensi sono fonte di fenomeni che necessitano con urgenza di azioni per la tutela della pubblica incolumità, al fine di evitare danni e disagi ai cittadini di Valledoria. Infatti nei casi di eventi atmosferici di intensa pioggia si è assistito a episodi di allagamenti di cantine, dissesti alla viabilità e di accesso alle abitazioni, oltre ad allagamenti nella parte centrale dell’abitato. «La realizzazione del canale di guardia a protezione dell’abitato di Valledoria si farà a monte del paese - dichiara il sindaco di Valledoria Paolo Spezziga - e interesserà tutta la zona che attraversa il campo comunale di calcio, il palazzetto dello Sport e l’area della foce del Coghinas Naturalmente il canale sfocerà nella foce del fiume Coghinas. Il canale di guardia (o dreno) permetterebbe di intercettare in prima battuta parte delle acque provenienti dalla collina, dove si creano diversi problemi alla cittadinanza. Pertanto con questa opera, - aggiunge il sindaco Spezziga - verrebbe finalizzata la protezione dell’area compresa tra il canale di dreno e la parte mediana dell’abitato (Corso Europa) ovvero tutta la parte alta del centro abitato, come scuole, e diverse attività commerciali. Inoltre questa opera, alla quale se ne aggiungeranno altre tre, si inserisce nel piano di protezione civile che oltre a prevenire i rischi ai quali è soggetto il territorio comunale, prevede anche quali sono le
opere che dovranno essere realizzate per ridurre gli stessi. La nostra amministrazione finalmente dopo tanti anni sta avviando lavori indispensabili oltre che per la crescita e lo sviluppo del territorio anche per la messa in sicurezza dell’intero abitato».

Giulio Favini

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller