Usini 

Da Comune e Avis 28 borse di studio

USINI. Con l’obiettivo di incentivare i giovani allo studio e allo stesso tempo premiarli per i risultati ottenuti, dallo scorso anno l’amministrazione comunali ha indetto delle borse di studio ai...

USINI. Con l’obiettivo di incentivare i giovani allo studio e allo stesso tempo premiarli per i risultati ottenuti, dallo scorso anno l’amministrazione comunali ha indetto delle borse di studio ai neolaureati e diplomati. «Si tratta di un piccolo riconoscimento economico che certamente non vi ripaga degli sforzi e dei sacrifici fatti per lo studio, ma vuole essere un incoraggiamento per proseguire nella strada che avete intrapreso», ha detto il sindaco Antonio Brundu durante la cerimonia di consegna di una pergamena - appositamente organizzata per l’occasione nell’auditorium comunale lo scorso 5 gennaio - rivolto ai neodottori e diplomati che hanno conseguito il titolo nel 2017.

Questa edizione è stata caratterizzata da un piccolo riconoscimento economico - 100 euro per i diplomati e 150 per i laureati - e dalla sinergia tra amministrazione comunale e la sezione Avis che, nell’occasione, ha consegnato le sue tre borse di studio ai tre diplomati usinesi che, oltre il titolo di maturità, hanno effettuato almeno una donazione. Ha detto la presidente dell’Avis Lia Iavarone: «Siamo davvero contenti di poter lavorare insieme per riconoscere gli sforzi dei ragazzi in una cerimonia che ci ha visto coinvolti tutti». I giovani che hanno ricevuto il riconoscimento in totale sono stati ventotto: 14 diplomati e 14 laureati. I titoli conseguiti sono diversi: dalle maturità classiche e scientifiche al diploma di geometri, passando per le industriali, l’Istituto alberghiero, l’Itas. Variegati anche i titoli di laurea, sia triennale che magistrale, appartenenti in egual misura a corsi umanistici e scientifici. Importante anche la collaborazione con lo Sportello linguistico comunale per la lingua sarda con l’operatrice Anna Laura Pirisi che ha consegnato ai bambini l’attestato di partecipazione al corso
di storia dei giochi della tradizione. La cerimonia è stata animata dai canti della Corale Avis di Usini, dall’intervento della cantautrice Claudia Crabuzza e dall’orchestra del Liceo musicale Azuni di Sassari che si è esibita con un ensemble di chitarre.

Franco Cuccuru

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community