Maggiolino scagliato contro un’auto: raid dei teppisti a Sorso

La vettura d’epoca era parcheggiata in largo Baracca. Denuncia dei residenti: «Escalation di gesti sconsiderati» 

SORSO. Raffica di atti vandalici al centro di Sorso. Il quartiere di largo Baracca è da settimane sotto scacco di alcuni teppisti che danneggiano le auto in sosta e disturbano la tranquillità dei residenti. L’ultimo fatto grave è accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì, quando una banda di teppisti ha preso di mira un vecchio Maggiolino della Volkswagen parcheggiato lungo la via. L’auto, priva di motore, era parcheggiata in attesa di entrare in officina. «Hanno levato le cugne sotto le ruote e lo hanno preso di peso - spiegano i proprietari -. Non riusciamo a capire il perché di quest’atto».

L’allarme è scattato ieri mattina, quando un parente della famiglia ha notato il Maggiolino incollato a un altro veicolo. A quel punto ha avvisato i proprietari pensando che si fosse trattato di un incidente. Ma quando i proprietari della Volkswagen sono usciti per strada, hanno capito subito che si trattava di ben altro. Il Maggiolino è stato ritrovato appoggiato alla parte posteriore di un’altra auto parcheggiata qualche metro più avanti. I danni sono contenuti, un fanalino danneggiato, ma c’è una cosa che si è rotta del tutto in largo Baracca: la tranquillità dei residenti.

Quello accaduto tra mercoledì e giovedì è infatti soltanto l’ultimo di una serie di raid vandalici che si sono susseguiti nel tranquillo quartiere nella parte alta della città. Le auto in sosta sono da tempo prese di mira da una banda di teppisti, tra l’altro senza una logica ben precisa. Ed è proprio per questo motivo che ora i residenti cominciano a perdere la pazienza. C’è chi si è ritrovato con le fiancate rigate, un classico, oppure chi ha trovato gli specchietti strappati. I proprietari del Maggiolino non hanno ancora sporto denuncia ai carabinieri ma sono decisi ad andare fino in fondo.

«Non è una questione di danno economico - spiegano - ma degli atti vandalici ripetuti che già da qualche mese stanno

prendendo di mira questa zona. Ci sono notti nelle quali si sentono volare le transenne stradali già dalle scale (largo Baracca è collegata a via Capo Corso da una lunga e ripida scalinata, ndc). Non ne possiamo più, qualcuno intervenga per ristabilire la normalità».
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro