Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ad Anela il maestrale ha fatto volare via il tetto di una casa

La violenta bufera ha creato disagi anche a Nule e Benetutti. Tranciati alcuni cavi elettrici poi messi in sicurezza dall’Enel

ANELA. Attimi di paura ad Anela nel pomeriggio di mercoledì scorso per le forti raffiche di maestrale. La violenza della bufera di vento, arrivato a ottanta chilometri orari, ha fatto volare via il tetto di un’abitazione. Tempestivo l’intervento della sezione della Protezione civile di Bono grazie al lavoro dei sui ragazzi e del vicepresidente della Sogit Pasquale Nasone, l’associazione di volontariato di soccorso dell’ordine di San Giovanni attiva nei comuni di Anela e Bono. Il tetto in laminato è finito per strada, in una via particolarmente trafficata a causa della vicina scuola. Cadendo, il tetto ha inoltre tranciato i fili elettrici della via. La zona è stata prontamente isolata dai volontari della Protezione civile. Successivamente il tetto è stato definitivamente staccato dall’abitazione con una terna. «Siamo stati fortunati – hanno detto i volontari –: l’incidente è avvenuto in un orario in cui i bambini delle vicine scuole non transitavano nella via. Alle 17.30 i bambini sono già a casa. Nessun altro si trovava in quella via al momento dell’accaduto». «Il lavoro di messa in sicurezza della zona spiega chi è intervenuto – è stato svolto grazie anche al prezioso aiuto di Pasquale Nasone che ha terminato l’operazione con il macchinario».

Sul posto anche due squadre dell’Enel per mettere in sicurezza i cavi elettrici. La zona è stata sgombrata a fine serata e la via ha ripreso il suo normale traffico. «Nel momento dell’incidente eravamo isolati anche con le linee telefoniche, perciò non abbiamo avuto tempo di chiamare altri tipi di soccorso. Inoltre, a causa dei numerosissimi interventi in cui i vigili del fuoco sono stati impegnati, abbiamo dovuti operare da soli ma con grande successo – è la soddisfazione del presidente della sezione della Protezione civile di Bono Giovanni Mariano –. I nostri ragazzi lavorano intensamente e con impegno ogni qualvolta ce ne sia bisogno. Questo per noi è motivo di grande orgoglio». Disagi anche a Nule dove alcuni volontari, con l’amministrazione comunale, hanno messo in sicurezza le zone dove è volato via un tetto e caduto un albero. A Benetutti invece sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Ozieri per la messa in sicurezza di alcuni tetti divelti.