la commemorazione in consiglio regionale 

L’ultimo saluto all’ossese Peppino Pinna: «Politico e cittadino onesto e leale»

OSSI. Un minuto di silenzio durante la seduta statutaria del Consiglio regionale, mentre lo sguardo dei suoi colleghi era rivolto al seggio che in questi anni di mandato ha occupato assiduamente. Al...

OSSI. Un minuto di silenzio durante la seduta statutaria del Consiglio regionale, mentre lo sguardo dei suoi colleghi era rivolto al seggio che in questi anni di mandato ha occupato assiduamente. Al suo posto tre rose rosse, deposte con commozione dal capogruppo Udc Gian Luigi Rubiu, a indicare l’affetto di coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato. Peppino Pinna se n’è andato sommessamente, dopo una lunga malattia che non gli ha dato tregua. Dipendente Enel, ossese di nascita, viveva a Sassari. Eletto nel 2014 nelle fila dell’Udc era arrivato alla politica all’improvviso, spinto da una esperienza di vita che gli aveva fatto toccare con mano la sofferenza: la scomparsa della moglie, affetta da sclerosi multipla da trent’anni, lo aveva portato a cercare nell’associazionismo e nel volontariato quasi un motivo di rivalsa. Poi la politica, alla quale non aveva dato mai particolare importanza nonostante in famiglia la si respirasse (il fratello e il cognato, ambedue già consiglieri e assessori al Comune di Ossi) concepita da lui però non come mezzo di affermazione personale, ma come strumento di cui servirsi per dare un contributo ai problemi dei più sfortunati. «Una persona mite, mai sopra le righe, che sapeva fare squadra, consapevole del fatto che solo uniti, al di là dell’appartenenza politica, è possibile raggiungere dei risultati», ha detto il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau ricordando il consigliere Pinna. «Peppino - ha aggiunto - era una persona buona e gentile che per questa assemblea ha lavorato con costanza e impegno, guidato da un grande obiettivo, quello di rappresentare al meglio il territorio che lo ha eletto. Un compagno di viaggio onesto e leale, che ci mancherà». Peppino Pinna se n’è andato circondato
dall’affetto dei familiari: vedovo, al suo capezzale sono corsi i figli Andrea e Alessandro. I funerali si svolgeranno oggi alle 15,30 a Mater Ecclesiae a Sassari. Poi Peppino tornerà accanto alla moglie, nella tomba di famiglia al cimitero di Sassari.

Pietro Simula

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller