lezioni al Molino Galleu di ozieri 

Pasta fresca e grano duro per tutelare la tradizione

OZIERI. È terminato con grande soddisfazione e ottimi risultati il corso gratuito di pasta fresca organizzato ad Ozieri dall’imprenditrice Sonia Galleu e che ha visto impegnati una quindicina di...

OZIERI. È terminato con grande soddisfazione e ottimi risultati il corso gratuito di pasta fresca organizzato ad Ozieri dall’imprenditrice Sonia Galleu e che ha visto impegnati una quindicina di allievi per circa due mesi. Partito da una semplice chiacchierata tra amici, il corso è stato reso possibile grazie al supporto della titolare del Molino Galleu, un’azienda storica che giunta alla quarta generazione, difende con i denti le antiche tradizioni e la lavorazione del grano duro sardo, alla base di tutte le ricette riferite al pane e ai dolci isolani. «L’intento che mi sono posta era quello di non disperdere le lavorazioni originali e soprattutto l’impiego del grano duro sardo utilizzato sempre sino all’avvento del più commerciale grano tenero - ha detto Sonia - e l’entusiasmo dei partecipanti unito agli ottimi risultati ottenuti mi ha ripagato per tutti gli sforzi fatti. Con la mia cugina e socia Laura siamo impegnate sul fronte della ricerca e salvaguardia delle tradizioni, tanto che lei ha anche curato il capitolo della molitura del grano nel libro “La madre del pane”, un’opera sul lievito madre utilizzato nelle produzioni sarde, curato da Giovanni Antonio Farris e Manuela Sanna ed edito dalla Delfino di Sassari». Assistiti dalle casalinghe dell’associazione Moica questa volta in veste di insegnanti, gli allievi, uomini e donne dalle età più disparate, hanno potuto apprendere l’arte della creazione di gnocchetti, culurgiones, panadas, seadas, origliette e pasta pizza. «Ciò che mi ha sorpreso di questa esperienza è soprattutto l’aspetto umano che è emerso - ha aggiunto l’organizzatrice - poiché si sono create relazioni d’amicizia e solidarietà». Al di là dell’importanza sociale dell’iniziativa il corso potrà gettare il seme anche per creare stimoli nell’intraprendere un’attività nel settore della pasta fresca, ove gli spazi di mercato non mancano. È stata creata pure una community su facebook in
cui gli iscritti possono scambiarsi ricette e confrontarsi e contestualmente è stato lanciato anche un concorso legato al tema di carnevale con i partecipanti che potranno pubblicare le foto delle tipicità realizzate partecipando a un concorso a premi.

Francesco Squintu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro