Castelsardo, al via i lavori per il restyling del borgo

Il Comune ha appaltato due diversi interventi che contano su 410mila euro Saranno consolidate le mura, lucidati i portali e messa in sicurezza una torretta

CASTELSARDO. Lucidare il castello e gli antichi portali, consolidare le vecchie mura, recuperare una torretta dimenticata. Sono alcuni degli interventi previsti per rifare il look al borgo medievale. Nelle scorse settimane il Comune di Castelsardo ha appaltato due diversi interventi per la messa in sicurezza e il restyling del centro storico che contano su 410mila euro stanziati dalla Regione tra il 2012 e 2014.

L’accesso al borgo. Il primo progetto vale 210mila euro, è stato redatto dall’architetto Dario Ara e appaltato alla ditta Sica. I lavori prevedono il restauro e il consolidamento delle parti degradate delle mura storiche del museo e delle vie di accesso al borgo. Infatti, l’esterno del castello, che ospita il museo dell’intreccio, versa in condizioni poco soddisfacenti. Il progetto prevede alcuni interventi sui portali antichi e sulle cornici delle finestre, degradati da secoli di salsedine. Inoltre è prevista la sistemazione della pavimentazione di piazza del popolo. I lavori interesseranno anche via Sottu la polta: il paramento murario e uno slargo con vista panoramica che verrà attrezzato per ospitare pergole in legno, panchine e piante autoctone. Infine, il progetto prevede la demolizione di un fabbricato abusivo a ridosso delle mura. La torretta perduta. La serie di interventi prevede anche il recupero di una torretta medievale riemersa già da tempo dal bastione durante un intervento di pulizia delle mura del borgo. La struttura si presenta in cattive condizioni e per questo ha necessità di essere stabilizzata.

Pericolo frana. L’altro progetto, sempre finanziato dalla Regione con 200mila euro, è stato redatto dall’ingegnere Silvia Pisano e da poco appaltato alla ditta Pellegrini. In questo caso gli interventi riguardano le vie di accesso al borgo medievale. Si tratta di aree che nel piano di assetto idrogeologico (Pai) vengono perimetrate come “pericolosità di frana molto elevata”, la classe Hg4, e che quindi necessitano la messa in sicurezza. In sintesi, i lavori consisteranno in un consolidamento nei punti in cui i cedimenti sotto al percorso della Scaletta appaiono vistosi. Altri lavori servono per garantire l’accesso in sicurezza al borgo fortificato medievale da via Nazionale e via Rinascita.

Progetto strategico. Il sindaco di Castelsardo, Franco Cuccureddu, esprime soddisfazione per una serie di lavori che, oltre a mettere in sicurezza e rifare il look al borgo medievale, potrebbero rappresentare una marcia in più nell’accoglienza dei turisti. «Si tratta di interventi che si inseriscono in un quadro molto più ampio - spiega il primo cittadino - e hanno riguardato, e riguardano ancora, l’allestimento museale e gli impianti. È un progetto complessivo di valorizzazione del centro storico, che si realizza all’interno di un progetto strategico degli attrattori turistici, col fine
di aumentare la qualità e la quantità delle presenze in città. Questo è un tassello - aggiunge il sindaco - basti pensare che nel castello abbiamo fatto più di 50 progetti che valgono milioni di euro. E tutti vanno all’interno della strategia di valorizzazione che sarà sempre in corso».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro