Vai alla pagina su Lavoro

Ozieri, dalla Regione arrivano risorse per l’occupazione

Il finanziamento per il piano Lavoras supera i 460mila euro I fondi sono destinati all’apertura dei cantieri comunali

OZIERI. Ammonta a più di 460mila euro l’importo del finanziamento che la Regione ha concesso al Comune di Ozieri nell’ambito del piano Lavoras, nuova misura pensata per sostenere la creazione di cantieri comunali per l’occupazione.

Ozieri ha ottenuto un finanziamento paragonabile a quello degli altri centri di pari grandezza in Sardegna: per l’esattezza la cifra concessa è pari a 460.839 euro, quota calcolata tenendo conto (per il 90 per cento) del numero dei disoccupati, che è valso uno stanziamento iniziale di 320.085 euro, ai quali si è aggiunta un’ulteriore quota per la compensazione per l’incidenza dello spopolamento (l’ulteriore 10 per cento), ovvero 140,754 euro.

Un discreto gruzzolo che consentirà al Comune di programmare interventi su cantieri cittadini della durata di otto mesi, che stando ai calcoli della Regione porteranno ulteriori benefici, accanto a quelli diretti, grazie al coinvolgimento dell’indotto.

Proprio come Ozieri hanno ricevuto fondi anche gli altri Comuni dell’Unione del Logudoro: anche se di dovranno fare progetti separati, quindi, i benefici di Lavoras si vedranno in tutto il territorio. I fondi concessi sono 34.725 euro (24.119 più 10.606) ad Ardara, 19.287 euro (13.396 più 5.891) a Ittireddu, 68.964 euro (47.900 più 21.064) a Mores, 33.176 euro (23.043 più 10.133) a Nughedu San Nicolò, 93.811 euro (65.158 più 28.653) a Pattada e infine 62.363 euro (43.315 più 19.048) a Tula.

I fondi ricevuti, secondo le indicazioni della Regione, dovranno essere utilizzati per varie tipologie di intervento: progetti per l’ambiente, beni culturali e archeologici e l’innovazione negli gli attrattori culturali, per le reti idriche, e per l’efficientamento delle procedure comunali anche di appalto su alcuni settori delicati (bonifiche dall’amianto, censimento dei beni, proprietà di pregio, risparmio energetico).

Ora si entra nella fase progettuale, cominciando dall’individuazione di un elenco di priorità («che sono tante», dice il sindaco Marco Murgia) sulla base delle indicazioni della Regione, che per giovedì ha indetto un incontro a Nuoro per illustrare le specifiche di Lavoras. Gli addetti saranno individuati dalle liste di disoccupazione, con priorità ai disoccupati di lungo periodo, anche attraverso il coinvolgimento delle cooperative locali
che, come assicura il sindaco Murgia, «saranno subito sentite. Grazie a questo finanziamento riusciremo a portare a termine un’importante parte del nostro programma, quella di rendere nel giro di un anno Ozieri una città più vivibile con risultati visibili in primo luogo dai cittadini».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro