Tissi, primo bilancio del sindaco Budroni

Il documento da 10 milioni di euro prevede il rilancio del paese attraverso opere pubbliche e cultura

TISSI. Passa all’unanimità dei presenti il primo bilancio della gestione Budroni. «È il documento centrale di programmazione e controllo dell’ente - esordisce il sindaco, rivolto al consiglio - che deve assolvere contemporaneamente le funzioni di indirizzo politico-amministrativo, economico-finanziario e informativo, nonché esprimere con chiarezza gli obiettivi, il fabbisogno finanziario e la sostenibilità dello stesso».

Budroni entra quindi nel dettaglio. Sono 10.218.319,39 euro le entrate del bilancio, che si caratterizza per i seguenti obiettivi prioritari: massimo contenimento possibile della pressione fiscale, conferma delle tariffe Tasi, Imu e Tari, sostegno alle imprese locali, interventi sullo stato sociale per tutelare le famiglie, cultura, scuola, banda larga, per la prima volta iniziative concrete per agricoltura, per l’amministrazione condivisa. Previsto anche un appalto per la pulizia del paese , piano degli investimenti per la cura e manutenzione del territorio e per contribuire alla ripresa economica, opere pubbliche come asse strategico per la promozione della ripresa economica e dello sviluppo. Tra questi rifacimento della copertura del bocciodromo, ristrutturazione Casa Tanchis, riqualificazione Ex-Ma-area parcheggi e zona 167, ristrutturazione Cas, realizzazione rotatoria, riqualificazione ex Comune, messa in sicurezza del costone in regione Luri, ristrutturazione biblioteca, efficientamento energetico Comune, strade rurali, rifacimento manto strade urbane, miglioramento della sicurezza sui tratti urbani più pericolosi. Grazie alla concessione di un finanziamento di 38.412,36 euro verrà, inoltre, affidato l’incarico per la progettazione del Piano particolareggiato del centro storico. Ancora: l’ottenimento degli spazi finanziari statali di 57mila euro consentiranno di affidare la progettazione di almeno tre opere, altri 56mila ottenuti per il progetto LavoRas offriranno la possibilità di predisporre cantieri occupazionali; 40mila sono stati ottenuti per la sistemazione dei letti di fiume, in previsione infine interventi per la sistemazione di alcuni tratti di strade rurali. «Crediamo che questo bilancio di previsione, così strutturato, sia fortemente ambizioso - è la conclusione dell’intervento del sindaco Budroni - e offra una vera prospettiva d’insieme dalla quale ripartire per dare un futuro al nostro paese». Il bilancio passa in consiglio col voto favorevole
della maggioranza e del gruppo di minoranza “Tissinmovimento”. Assente il gruppo di minoranza “MotivaTissimi” in segno di protesta «per la decisione di affrontare 16 punti in un’unica seduta togliendo la possibilità di un’analisi approfondita e serena».

Pietro Simula

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro

Redazione | Scriveteci | Rss/xml | Pubblicità | Privacy

DBInformation SpA. - Sede Legale Viale Giulio Richard 1/a – 20143 Milano - Capitale Sociale Euro 120.000,00 i.v. - R.E.A. Milano n. 1280714 - Registro Imprese di Milano n. 09293820156 - CF e Partita IVA 09293820156.

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.