Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Uccide l'amico durante una lite, arrestato un 56enne di Nughedu San Nicolò

Il fatto è avvenuto a Trento. La vittima, un uomo di 44 anni, è stata colpita con una coltellata alla schiena

SASSARI. È avvenuto in seguito ad una lite per futili motivi l'omicidio di Andrea Cozzatti, l'uomo di 44 anni di Vezzano (Trento) morto la scorsa notte, lunedì 26 marzo, a Trento per una coltellata alla schiena infertagli, secondo l'accusa, da un amico, Salvatore Mulas, 56 anni, arrestato dopo un interrogatorio in questura. L' uomo, intestatario dell'appartamento di edilizia popolare situato in via Maccani, a Trento, avrebbe confessato di avere colpito l'amico, ospitato in casa, dopo una colluttazione. La probabile arma del delitto, un coltello da cucina, è stato trovato nell'appartamento dagli investigatori e verrà sottoposta a ulteriori accertamenti da parte della polizia scientifica di Padova. La vittima aveva lavorato come cuoco e recentemente come operaio stagionale, il presunto omicida era un arrotino.

«Ha avuto paura, sono stato aggredito e mi sono difeso», così avrebbe detto agli inquirenti il presunto omicida, fa sapere il suo legale. Mulas è stato medicato all'ospedale per una ferita alla nuca. L'autopsia sul corpo di Cozzatti si terrà domani.