Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Miniera Olmedo, occupazione conclusa ma resta la sorveglianza

Assemblea permanente negli uffici per seguire gli sviluppi tecnici dell'accordo siglato alla Regione

OLMEDO. Dopo due settimane a 80 metri di profondità nel sito di estrazione di bauxite, i minatori di Olmedo, nel Sassarese, risalgono in superficie. Ma la protesta continua.

I 13 si spostano negli uffici del sito dove resteranno in assemblea permanente per verificare gli sviluppi tecnici dell'accordo siglato ieri con la Regione che si è impegnata a ricollocare gli operai senza ammortizzatori sociali che occupavano la cava e gli altri 15 che rimarranno senza a partire da luglio.

I dettagli dell'intesa sono stati illustrati stamattina 5 aprile nell'assemblea convocata dai sindacati in miniera. «I minatori hanno deciso di dare un segnale di distensione alla Regione per poter dare modo di sbrigare le pratiche burocratiche - ha spiegato all'Ansa il segretario territoriale dell'Ugl Chimici, Simone Testoni - nel contempo abbiamo inviato una nota ai Comuni interessati (Olmedo, Alghero, Sassari, Tissi, Putifigari e Villanova) ai quali chiediamo di dar gambe all'accordo stipulato ieri».