Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Poesie, vino e cibo buono per la primavera del Coros

Cargeghe, Tissi e Ossi festeggiano l’arrivo della bella stagione con tre eventi Sabato imbarazzo della scelta tra percorsi culinari e una rassegna di poeti sardi

CARGEGHE. Brindisi e versi alla primavera arrivano sabato 7 da Cargeghe, Tissi e Ossi, i tre paesi del Coros, che, ciascuno in modo autonomo ma contemporaneamente, hanno deciso di salutare così l’arrivo della bella stagione.

A Cargeghe a levare i “Calici di Primavera” sarà il Comitato dei patroni Santi Quirico e Giulitta che, col patrocinio comunale, organizza l'annuale manifestazione enogastronomica, giunta così alla sua IV edizione. A partecipare quest’anno saranno ben dodici “cantinieri”. Cornice della manifestazione saranno le vie del centro storico del suggestivo borgo alle porte di Sassari. Info point e tickets (10 euro) in Piazza Santa Croce ore 19 per il ritiro della sacchetta griffata con calice e depliant. Di qui via, lungo un percorso per gustare i vini di Binza ’e Piras, Campomela, Santu Pedru, Riutos ed altri, stimolati da salumi, formaggi, primi piatti, carne di pecora e capra e tanto altro. Si incontreranno le ospitali cantine Oggiano-Palmas e Simula-Porcheddu in Piazza S. Croce, Spada-Pirastru in via Trieste, Ruiu in vic. Via Brigata Sassari “Sa Piedade”, Schintu-Masia, Sanna-Sechi e Fiori-Serra in Piazza Nazario Sauro. Festa del vino e brindisi alla primavera anche a Tissi con la V edizione di “Rosso di sera”, organizzata dai viticoltori della giovane associazione “Binzas”, da quest'anno insieme alla storica e gloriosa “Cooperativa Agricola Tissese”. Cagnulari, cannonau, girò e vermentino (10 euro il ticket) accompagneranno le prelibatezze gastronomiche realizzate da valenti cuochi con i prodotti del territorio. La manifestazione, che si avvale del patrocinio del Comune, si svolgerà nel centro storico, presso la parrocchiale di Santa Anastasia, dove è sorto il primo nucleo che ha dato origine al paese. Musiche con fisarmonica ed organetto del gruppo di Giuseppe Bande e Pietro Porcu. Ossi saluta la primavera col titolo evocativo di “Beranu in poesia”, manifestazione organizzata dall'Associazione Sardigna Nostra in collaborazione con Alex Bar (via Angioy 94). Al concorso di recitazione di poesie in sardo ed in italiano parteciperanno ben 27 poeti provenienti da tutta la Sardegna. Accompagnamento musicale di Vittorio Masala (organetto diatonico), Valentino Giuliano Mocci (chitarra classica), Angelo Porcheddu (chitarra elettrica), Tore Pinna (tastiere). Presenterà la serata Tonino Sanna, mentre la giuria sarà presieduta da Tore Patatu. Fuori concorso si esibiranno i “decani” della poesia ossese Giommaria Pes, Domenico Muresu e Peppino Donaera. Cena leggera con piatto caldo per tutti, partecipanti e pubblico, offerta da Alex Bar.