Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Progetto di riqualificazione per l’area del nuraghe Oes

GIAVE. L’amministrazione comunale di Giave ha approvato un progetto preliminare per la valorizzazione dell’area archeologica del nuraghe di Oes. L’amministrazione intende, proprio per proseguire a...

GIAVE. L’amministrazione comunale di Giave ha approvato un progetto preliminare per la valorizzazione dell’area archeologica del nuraghe di Oes. L’amministrazione intende, proprio per proseguire a valorizzare l’area storica, inserirla in un importante percorso turistico archeologico che si colleghi ai bellissimi monumenti del territorio, in primis con il nuraghe Santu Antine di Torralba che è situato a circa 800 metri da Oes.

Il progetto di recupero del sito archeologico nasce dalla deliberazione della Giunta comunale n. 78 del 03/08/2017 relativa ai primi interventi di pulizia, messa in sicurezza e cartellonistica dedicata. Il Comune di Giave ha provveduto all’acquisizione degli immobili legati al progetto di valorizzazione dell’area archeologica del nuraghe Oes e ha provveduto a eseguire la recinzione dell’area di esproprio e sono state realizzate sia la viabilità di collegamento a quella principale, sia un’area per il parcheggio, entrambe con piano sterrato.

La Soprintendenza per i beni archeologici per le province di Sassari e Nuoro aveva eseguito nel 2012 una campagna di scavo, che seppure limitata ha riportato alla luce il cortile antistante al mastio e una torre laterale, liberandoli dalle macerie di crollo che ostruivano l'accesso alle strutture, e ha rivelato particolari finora sconosciuti, tra cui la presenza di un pozzo posto nella camera della torre sud. Con i recenti interventi l’amministrazione comunale guidata da Maria Antonietta Uras intende aggiungere un altro tassello alla valorizzazione dell’intero sito archeologico.